From Official Website

Treviso, che impresa! 20-17 a Edimburgo in 13 contro 15

Treviso, che impresa! 20-17 a Edimburgo in 13 contro 15
Di Eurosport

Il 15/09/2017 alle 23:26Aggiornato Il 15/09/2017 alle 23:41

I Leoni sono stati protagonisti di una straordinaria vittoria nel terzo turno di Guinness PRO14.

Al Myreside di Edimburgo le cose non cominciano benissimo per i biancoverdi che al 2’ sono costretti a perdere Allan per un infortunio al ginocchio, al suo posto entra Sperandio. Poco dopo fallo commesso dai Leoni e possibilità per l’Edimburgo di andare dalla piazzola. Il calcio di Weir termina fuori. L’azione si sposta subito nella metà campo avversaria con Benvenuti che ruba l’ovale, corsa verso la linea di meta ma viene fermato e portato fuori poco prima di schiacciare. Edimburgo reagisce, ci prova prima andando in touche nei nostri 5 m ma i Leoni sono bravi a difendere, ma lo sono meno poco dopo quando Dean riceve da Fruean e trova il varco per andare in meta; Weir trasforma. Al 25’ i padroni di casa bissano ancora con Dean, è ancora Weir a trasformare. I Leoni soni bravi a rimanere in partita, così al termine di un bella azione Esposito va in meta, McKinley dalla piazzola è preciso. Passano alcuni minuti e gli uomini di coach Crowley restano in 14 per il giallo a Makelara, ciò nonostante al 38’ conquistano una punizione da posizione centrale e McKinley riduce le distanze. Il primo tempo si chiude con i padroni di casa in vantaggio 14 a 10.

Nella ripresa subito due cambi tra i Leoni: Traore e Ferrari prendono di De Marchi e Pasquali. Al 46’ fallo commesso da Bradbury che lascia i suoi in 14. Il calcio di McKinley è preciso e riduce ancora le distanze ad un solo punto. Il momento è favorevole ai biancoverdi che al 50’ trovano la seconda meta ancora con Esposito (al termine del match verrà eletto man of the match, ndr). Al 54’ un fuorigioco biancoverde manda Weir sulla piazzola, il calcio è dentro. Da questo momento in avanti gli uomini di Cockerill provano a penetrare la difesa di Treviso che si difende come meglio non potrebbe. E nonostante i gialli a Traore prima e De Marchi dopo, i Leoni riescono nell’impresa di battere Edimburgo ma soprattutto di farlo in 13 contro 15. L’ultimo successo in Scozia del Benetton Rugby risaliva all’ottobre del 2012. (sito ufficiale Benetton Treviso)

Edimburgo:

15 Blair Kinghorn, 14 Damien Hoyland, 13 Chris Dean, 12 Robbie Fruean (64’ Junior Rasolea), 11 Jason Harries, 10 Duncan Weir, 9 Nathan Fowles (60’ Sam Hidalgo-Clyne), 8 Cornell du Preez, 7 John Hardie (60’ Hamish Watson), 6 Magnus Bradbury (C), 5 Ben Toolis, 4 Anton Bresler (58’ Fraser McKenzie), 3 Simon Berghan (58’ WP Nel), 2 Ross Ford, 1 Michele Rizzo (60’ Darryl Marfo). A disposizione: 16 Neil Cochrane, 22 Jason Tovey

Head coach: Richard Cockerill

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Alberto Sgarbi, 12 Tommaso Allan (2’ Luca Sperandio), 11 Tommaso Benvenuti, 10 Ian McKinley, 9 Edoardo Gori, 8 Dean Budd (C), 7 Abraham Steyn, 6 Francesco Minto (68’ Marco Barbini), 5 Federico Ruzza (60’ Marco Fuser), 4 Marco Lazzaroni (70’ Marco Zanon), 3 Tiziano Pasquali (41’ Simone Ferrari), 2 Engjel Makelara (60’ Federico Zani), 1 Alberto De Marchi (41’ Cherif Traore)

A disposizione: 21 Giorgio Bronzini

Head Coach: Kieran Crowley

Marcatori: 18’ meta Dean tr. Weir, 25’ meta Deam tr. Weir, 28’ meta Esposito tr. McKinley, 38’ p. McKinley, 46’ p. McKinley, 50’ meta Esposito tr. McKinley, 54’ p. Weir

Note: 34’ giallo a Makelara, 47’ giallo Bradbury, 74’ giallo a Traore, 78’ giallo a De Marchi

Arbitro: David Wilkinson (IRFU)

Assistenti: Lloyd Linton (SRU), Dunx McClement (SRU)

Citing Commissioner: John Kirk (SRU)

0
0