From Official Website

A Reggio il posticipo con l'Aquila

A Reggio il posticipo con l'Aquila

Il 22/10/2011 alle 21:57Aggiornato Il 23/10/2011 alle 19:37

I siciliani hanno battuto 23-17 i vice campioni d'Italia. Per i veneti si tratta del primo ko stagionale (Foto da www.rugbyrovigo.com/). Nel posticipo il Rugby Reggio batte l'Aquila

Prima vittoria nella massima serie per i siciliani del San Gregorio Catania nella terza giornata dell'Eccellenza. Gli etnei dell'ex flanker azzurro Orazio Arancio centrano un successo di prestigio sul campo di casa superando per 23-17 i vice-campioni d'Italia della Femi-CZ Vea Rovigo con una prestazione da incorniciare e risalgono in ottava posizione.

    Per i Bersaglieri rossoblù, terzi in classifica, è la prima sconfitta dell'anno dopo il successo inaugurale contro la matricola Reggio Emilia ed il pareggio interno della scorsa settimana nel derby contro il Marchiol Mogliano, con il punto bonus conquistato solo nel recupero grazie ad una meta di Basson prima e ad un piazzato di Bustos poi dopo che la squadra di casa aveva allungato sino sul 23-9.

    La sconfitta rodigina spiana la strada al primato degli Estra I Cavalieri Prato, che con una mega di Ngawini e quattro centri di Wakarua dalla piazzola espugna il campo di casa dei Campioni d'Italia del Petrarca Padova per 13-16, e del neopromosso Cammi Calvisano che passa con un punteggio rotondo (8-30) in casa del Marchiol Mogliano, ma non riesce a conquistare il punto bonus che avrebbe dato ai gialloneri di Andrea Cavinato la leadership solitaria della graduatoria.

    Prima vittoria stagionale all'Acqua Acetosa di Roma anche per la Mantovani Lazio che piega per 26-18 i BancaMonteParma Crociati, che scivolano in quarta posizione insieme al al Mogliano mentre i biancocelesti romani salgono in seconda posizione insieme a Rovigo e Padova.

    Nel posticipo della terza giornata, il Rugby Reggio ha superato allo Stadio Mirabello l'Aquila Rugby per 19-14. La gara è stata sempre condotta in testa dalla formazione emiliana che aveva chiuso la prima frazione di gioco sul 16-11. Unica meta dell'incontro era dell'ala reggiana Larini che sfruttava una superiorità numerica per schiacciare in meta per il momentaneo 16-3. Secondo tempo combattuto con le squadre alla ricerca della vittoria, anche se l'enorme gioco prodotto dalle due formazioni ha portato alla realizzazione di due calci piazzati per parte. Finale 19-14 in favore dei padroni di casa.

    0
    0