Eurosport

Il Petrarca conserva l’imbattibilità

Il Petrarca conserva l’imbattibilità

Il 02/10/2010 alle 18:17Aggiornato Il 03/10/2010 alle 18:11

La formazione di Padova mantiene la vetta del Campionato d'Eccellenza di rugby e l'imbattibilità stagionale. Nel posticipo L'aquila agguanta la sua prima vittoria stagionale

La squadra allenata da Pasquale Presutti centra al "Memo Geremia" il quarto successo consecutivo superando i Banca Monte Parma Crociati per 21-8, ma con sole due mete all'attivo i veneti in maglia nera lasciano sul campo il primo punto della stagione. Dopo un primo tempo scandito dai calci di punizione dell'apertura padovana Walsh, decidono nella ripresa le mete di Fletcher e del giovane pilone Fazzari che permettono ai padroni di casa di allungare sino sul 21-3 prima che, allo scadere, i Crociati riducano le distanze con Uili.

L'HBS GranDucato Parma rimane in scia alla capolista, staccato di quattro punti, ma i ducali devono faticano più del previsto per avere la meglio su una Mantovani Lazio in grande spolvero. I biancocelesti capitolini vanno subito in vantaggio, si fanno rimontare, riescono a rimanere sempre a contatto ma, nel recupero, vengono puniti da una meta di Silva. La trasformazione dell'estremo ducale Jones da alla squadra di De Maringy e Prestera la vittoria finale per 28-20, privando la Lazio del punto bonus.

Dopo la brutta prestazione di Rovigo, criticata in settimana dallo stesso tecnico dei lanieri Andrea De Rossi, gli Estra I Cavalieri Prato ritrovano vittoria e bel gioco: a farne le spese, al Chersoni di Iolo, è la matricola Marchiol San Marco, che lascia la Toscana con un pesante passivo di 47-10. La partita si decide nella prima frazione di gioco, con I Cavalieri che allungano rapidamente sino al 30-0 conquistando il bonus già al trentaseiesimo per poi amministrare in tutta tranquillità sino al fischio finale. Nella ripresa brutto infortunio al numero dieci del Mogliano, Arlidge: per lui sospetta frattura ad un braccio, mentre i Cavalieri risalgono in zona play-off portandosi al terzo posto.

Risale anche la Futura Park Rugby Roma, che al "Tre Fontane" si affida alla precisione dalla piazzola del centro inglese Luke Myring per infliggere alla Femi-CZ Rovigo la seconda sconfitta stagionale e scavalcare in classifica proprio i Bersaglieri. Nella Capitale finisce 22-15 per i bianconeri di De Villiers, con Myring autore di 17 punti per i romani (cinque piazzati ed una trasformazione) mentre Rovigo conquista il punto bonus a pochi minuti dalla fine grazie ad una punizione del solito Bustos.

L'estremo aquilano Paolucci con un calcio piazzato decide all'ultimo istante il posticipo della quarta giornata del Campionato d'Eccellenza e consegna a L'Aquila la prima vittoria di stagione a spese dei padroni di casa del Casinò di Venezia: finisce 28-30 per la formazione abruzzese, che conquista la prima vittoria di stagione e si allontana dall'ultimo posto in classifica, dove rimane proprio il XV lagunare, fermo a -3. Gli oro-amaranto vedono sfumare nel finale una vittoria che la squadra di Marcuglia sembrava aver raggiunto solo una manciata di secondi prima della punizione realizzata da Paolucci, quando l'arbitro Marrama aveva concesso ai lagunari la meta tecnica per crollo ripetuto della prima linea aquilana, consentendo alla squadra di casa di portarsi in vantaggio 28-27. Il calcio dalla lunga distanza di Paolucci però congelava l'entusiasmo del pubblico di casa, dando agli aquilani il primo successo stagionale nel massimo campionato.

0
0