LaPresse

Bebe Vio sempre più ragazza magica: premiata come miglior debuttante a Rio 2016

Bebe Vio sempre più ragazza magica: premiata come miglior debuttante a Rio 2016

Il 07/09/2017 alle 21:40Aggiornato Il 07/09/2017 alle 21:57

La schermitrice paralimpica italiana è stata premiata come miglior debuttante a Rio 2016, lo stesso riconoscimento toccato a Zanardi nel 2012. Bebe Vio sempre più icona delloo sport italiano: a novembre sarà di scena ai Mondiali di scherma paralimpica di Roma.

Bebe Vio ha vinto il premio come “miglior debutto femminile” alle Paralimpiadi di Rio 2016. La ragazza magica dello sport italiano è stata insignita ad Abu Dhabi del prestigioso riconoscimento: l’unico altro atleta azzurro a vincere il premio era stato Alex Zanardi, a margine dei Giochi di Londra 2012. Non esattamente un nome banale, ecco...

Dopo aver ricevuto il premio la stessa Bebe si è detta entusiasta di aver raccolto il testimone di Alex Zanardo, rilasciando questa dichiarazione all’Ansa:

" Sono felicissima perché miglior debutto non potevo farlo, orgogliosa di seguire le orme di Alex. È stato possibile solo grazie alla grande squadra del Comitato Italiano Paralimpico capitanata dal nostro presidente Luca Pancalli ed alla stupenda famiglia della Federazione Italiana Scherma"

Bebe Vio aveva incantato il mondo nell’estate del 2016 conquistando una splendida medaglia d’oro nel fioretto individuale, legata indissolubilmente a quell’esultanza rabbiosa a favore di telecamera. All’oro individuale era seguito anche il bronzo nella prova a squadre: Olimpiade memorabile per lei, quale miglior debutto avrebbe potuto offrire? L’appuntamento ora è con i Mondiali di Scherma paralimpica di Roma, in programma dal 6 al 12 novembre 2017.

Video - Bebe Vio: l'oro olimpico dal sorriso magico

01:02
0
0