Getty Images

Bode Miller annuncia il ritiro: “Non ho motivazioni per tornare a gareggiare"

Bode Miller annuncia il ritiro: “Non ho motivazioni per tornare a gareggiare"

Il 31/10/2017 alle 20:07Aggiornato Il 31/10/2017 alle 20:52

Dal nostro partner OAsport.it

Bode Miller ha annuncia il ritiro dall’attività agonistica. Era nell’aria, da quando non era stato inserito nella squadra americana di Coppa del Mondo 2017-2018 ed oggi è stato lo stesso sciatore ad annunciarlo nel corso di un’intervista a NBC Sports.

" Il momento era arrivato da un po’. Solo passando il tempo con i miei figli e la mia famiglia ho le motivazioni per andare avanti. Cosa che nello sci non ho più, sento di non aver più nulla da dare. Non ci sono scorciatoie: se volessi continuare so che andrebbe fatto impegnandomi seriamente e significherebbe sacrificare troppe altre cose. Sarebbe diverso se fosse uno sport come il golf o il tennis o qualcosa di più facilmente gestibile. Lo sci è uno sport pericoloso e rischioso, ci sono tante cose che possono andar male. Non è più fattibile per me."

Il campione americano, 40 anni appena compiuti, lascia dopo una carriera straordinaria, con 6 medaglie olimpiche (atleta americano più medagliato di sempre nello sci con due argenti nel 2002, un oro, un argento, un bronzo nel 2010, un bronzo nel 2014) e 4 titoli Mondiali (discesa e super-G a Bormio 2005, gigante e combinata a St.Moritz 2003, oltre ad un argento in super-G sempre nel 2003). In Coppa del Mondo, invece, ha vinto 33 gare in 438 partecipazioni, con 2 Coppe Generali (2005, 2008) e 3 coppe di specialità (2004 gigante, 2005 e 2007 super-G).

" Non ho rimpianti. Ho avuto una carriera lunga. Le cose hanno seguito il loro corso. Tendo ad elaborare le cose in tempo reale, quando avvengono. Certo ho fatto un sacco di errori e di cose stupide, ma alla fine sono riuscito a fare tutto nel modo in cui volevo e nel modo in cui sentivo di dover fare. E penso che questo sia il mio più grande successo. "

L’ultima sua gara disputata è il Mondiale del 2015 a Beaver Creek, quando Miller cadde durante il super-G mentre era in vantaggio provvisorio sul leader procurandosi una ferita al tendine del flessore della gamba destra.

alessandro.tarallo@oasport.it

Ultimi video