LaPresse

Sofia Goggia: “Estate perfetta, alle Olimpiadi senza pressione. Un po' di paura per PyeongChang..."

Goggia: “Estate perfetta, alle Olimpiadi senza pressione. Un po' di paura per PyeongChang"

Il 23/10/2017 alle 15:28Aggiornato Il 01/11/2017 alle 10:46

Dal nostro partner OAsport.it

La stagione sta per iniziare, la Coppa del Mondo 2017-2018 di sci alpino si aprirà nel weekend con i giganti di Soelden e Sofia Goggia farà il proprio debutto. L’azzurra, che lo scorso anno conquistò 13 podi nel circuito e un bronzo ai Mondiali, ha rilasciato un’intervista alla Stampa.

Cosa aspettarsi dal debutto sul ghiacciaio austriaco: “Sarà una gara classica, destra, sinistra, destra…l’ideale per riprendere il contatto con il circuito. La disciplina la conosciamo, è durissima e il livello delle avversarie è molto alto, a partire dalle mie compagne“.

" La preparazione estivaè andata benissimo. Ho messo tanto fieno in cascina, ho iniziato la preparazione il 3 maggio. Ho fatto un lavoro durissimo, intenso e intelligente. Sono molto soddisfatta anche di quello sulla neve in Cile e in Argentina. In Sud America abbiamo sciato anche con i maschi, azzurri e norvegesi, per avere un riscontro. E’ stato molto utile"

Sofia è davvero molto carica per le Olimpiadi e non sembra sentire la pressione: “L’ho sentita più durante l’estate quando sono stata lontana dalla neve perché i tecnici avevano programmato un grosso blocco di lavoro in pista più avanti in stagione. Nei mesi di preparazione a secco sognavo di sciare. Poi quando ho rimesso di scarponi mi sono sentita sollevata“.

L’azzurra ha però un po’ di paura visto che la rassegna a cinque cerchi si svolgerà a PyeongChang:La situazione è abbastanza grave indipendentemente dalle Olimpiadi. E’ chiaro che ci lascia un po’ di preoccupazione anche al di là dell’evento sportivo. Nutro la speranza che non succeda nulla di grave ma che lo spirito olimpico smorzi le tensioni“.

Sulla richiesta di Lindsey Vonn di gareggiare con i maschi: “Non giudico, ma penso che quella di Lindsey sia una mossa studiata per spostare l’attenzione dal problema avuto durante l’estate“.

Alla bergamasca viene chiesta anche un’opinione sul caso Weinstein che ha travolto Hollywood: “Quando sei un personaggio pubblico sei esposto. Ma dietro la facciata siamo esseri umani accomunati da paure e fragilità. Il mondo è pieno di donne abusate e sarebbe giusto aiutarle a trovare la forza di denunciare le violenze. E’ chiaro che a 20 anni, come nel caso di Asia, denunciare un uomo potente è un passo difficile. Temo che ci siano segreti di questo tipo in tanti sport. Chiaro che non lo trovo giusto. Gli uomini di potere dovrebbero smetterla di essere persone con poco valore dal punto di vista umano. Pensano che il successo di un valore assoluto, ma non è così“.

L’immagine più bella delle Olimpiadi secondo lei: L’oro della Vonn in discesa libera a Vancouver. Ero sul divano, infortunata, e sognavo guardando le imprese della sciatrice più completa della storia. Mai mi sarei aspettata di gareggiare con lei un giorno“.

Ultimi video