EFE

Ancora Federer! Battuto Wawrinka, Roger si impone anche a Indian Wells

Ancora Federer! Battuto Wawrinka, Roger si impone anche a Indian Wells

Il 20/03/2017 alle 00:12Aggiornato Il 20/03/2017 alle 00:39

Dopo l'Australian Open, Federer vince anche il primo Masters 1000 stagionale: 6-4, 7-5 in un'ora e 19 minuti sull'amico Stan Wawrinka. Per Roger è il 5° titolo a Indian Wells, il 25esimo Masters 1000, il 90esimo torneo vinto in carriera. E questo 2017 pare essere tutto dalla sua...

No, non c’è nessun errore. Non siamo nel 2006. E’ il 2017 ed è tutto vero: dopo l’Australian Open, anche Indian Wells. Il primo slam della stagione e a ruota il primo Masters 1000, esattamente come 11 anni fa, a conferma di quanto in fondo scrivevamo solo qualche giorno fa proprio da queste pagine: se il fisico degli alieni scende, a giocare a tennis il più forte è sempre Roger Federer.

La dimostrazione in questo cammino di Indian Wells. Un torneo stradominato da Federer che così come era arrivato fino al match con l’amico Wawrinka – senza lasciare un set –, altrettanto ha fatto nell’ultima e decisiva partita: 6-4, 7-5 in un’ora e 19 minuti e tanti saluti al pubblico che poco prima si era fatto la maratona russa tra Kuznetsova e Vesnina (per la cronaca vinta dalla seconda delle due).

Video - Il meglio del meglio di Roger Federer a Melbourne in 10 colpi da favola!

02:55

Un match girato in entrambi i momenti chiave, ovvero quando Wawrinka si è trovato a servire sotto pressione: decimo game del primo set; dodicesimo del secondo. Nel primo di questi casi, Federer, ha mostrato la maggior varietà di colpi e l’ottima condizione fisica di questa prima parte di anno, vincendo sul 30-30 pari i primi due scambi lunghi del match e chiudendo abilmente per 6-4. Nel secondo, invece, Federer ha sfruttato i tremolii di Stan, che forte di un break di vantaggio preso subito a inizio set, non è stato in grado di farne tesoro. Livello tennistico complessivo di qualità minore quello della seconda partita, ma nonostante ciò Federer ha comunque tenuto a bada un Wawrinka solo a spazzi esplosivo, solo a tratti in grado di far vedere quei picchi capaci di stendere tutti. ‘Tratti’ per altro troppo scostanti e troppo brevi.

E così per Federer è arrivato il quinto successo in quel di Indian Wells, il 25esimo titolo Masters 1000 della carriera, il 90esimo trofeo complessivo. Una festa per il quasi 36enne Roger a cui è bastato in questo avvio di stagione un calo di quei super-mostri dell’atletismo – Djokovic e Murray su tutti – per tornare a dettare legge dentro uno sport che certamente non si era dimenticato di lui, ma che negli ultimi anni si era sicuramente disabituato a vederlo vincere. E’ dunque questa la novità del 2017: Federer ha fin qui vinto i due tornei più importanti dell’anno. Da oggi torna numero 6 del mondo. Almeno per il computer. Perché a Miami, senza Djokovic e Murray – entrambi alle prese con i loro gomiti doloranti – sarà certamente ancora lui l’uomo da battere.

0
0