AFP

Niente rivincita: uno scintillante Federer demolisce Nadal. Quarti con Kyrgios che elimina Djokovic

Niente rivincita: uno scintillante Federer demolisce Nadal. Quarti con Kyrgios che elimina Djokovic

Il 16/03/2017 alle 08:01

Con una strepitosa prova il fuoriclasse svizzero batte in un'ora e mezza Rafa Nadal (6-2, 6-3) vola ai quarti di finale del Masters 1000 di Indian Wells. E' il terzo successo consecutivo di Roger contro l'arcirivale iberico, non era mai successo negli oltre 13 anni di sfide fra le due leggende. Nel prossimo turno sfida con Kyrgios che ha battuto il campione uscente Djokovic 6-4, 7-6.

Non è stata l’epica battaglia della Rod Lever Arena e francamente, anche per la differente posta in palio, era difficile attendersi da Federer e Nadal un match con quel pathos e quelle scariche adrenalina. L’atto numero 36 della rivalità fra le due leggende viventi del tennis è stato in realtà un match dominato, dall’inizio alla fine dallo svizzero che con una partita tutta all’attacco demolisce il povero Nadal come gli era capitato assai di rado solamente in qualche match giocato al chiuso e sul cemento. 6-2, 6-3 il punteggio di una sfida a senso unico che ‘King Roger’ ha approcciato subito in maniera spregiudicata travolgendo un Nadal incapace di trovare contromisure.

Preciso al servizio, aggressivo in risposta e sublime col rovescio: Federer costringe lo spagnolo a tre errori di fila che gli permettono di strappare il primo break. Nadal prova ad alzare il ritmo degli scambi ma due risposte in rovescio portano lo svizzero sul 4-1. Federer sfrutta l’inerzia e con un chirurgico game di servizio archivia il primo set 6-2 in 34 minuti. Nadal prova a forzare qualcosa ma Federer è semplicemente ingiocabile anche nel secondo parziale, strappa con due diritti vincenti e una risposta di rovescio vincente il break allo svizzero nel secondo parziale e non si volta più indietro chiudendo 6-3 in un’ora e mezzo un match praticamente mai stato in discussione.

" E’ una grande soddisfazione saper di aver vinto gli ultimi tre confronti con Rafa – ha dichiarato nel post gara Federer – ma la cosa più importante è essere riuscito a vincere la finale in Australia. Se ci ripenso adesso penso che sia una cosa più belle che abbia realizzato nella mia carriera. Questa volta ovviamente non festeggerò a lungo come ho fatto dopo la vittoria a Melbourne, dovrò tornare in campo tra un paio di giorni per provare a fare ancora più strada in questo torneo. "

Pochi rimpianti e tanto rispetto trasuda anche nelle parole di Nadal che spiega così le ragioni di questa sconfitta netta:

" In Australia fu un match decisamente più equilibrato. Ho avuto grosse chance di portarmi a casa la vittoria. Oggi no, ha semplicemente giocato meglio di me. Quando non gioco il tuo tennis migliore, come è capitato a me oggi è impossibile pensare di battere Roger. Quando ha preso il vantaggio ha servito straordinariamente bene, ha guadagnato un sacco di fiducia e ciò gli ha pemesso di giocare ancor più in maniera rilassata…. "

Ai quarti Kyrgios che schianta Djokovic

Federer ritroverà nei quarti di finale, Nick Kyrgios che bissa il successo di 13 giorni fa di Acapulco e per la seconda volta in carriera eliminando il numero due del mondo Novak Djokovic, tre volte vincitore di Indian Wells nelle ultime tre edizioni. Un successo quello dell’australiano senza appello, costruito sui 14 ace e una percentuale di servizi dell’86%. Djokovic ha provato a non mollare ma la caparbietà non gli è servita ad evitare un ko per 6-3, 7-6.

Nelle altre gare degli ottavi, Stan Wawrinka (Svizzera) batte Yoshihito Nishioka (Giappone) 3-6 6-3 7-6; Pablo Cuevas (Uruguay) ha sconfitto David Goffin (Belgio) 6-3 3-6 6-3; Pablo Carreno (Spagna) batte Dusan Lajovic (Serbia); Kei Nishikori (Giappone) batte Donald Young (Usa) 6-2 6-4; Jack Sock (Usa) batte Malek Jaziri (Tunisia) 4-6 7-6 7-5.

Tabellone dei quarti di finale

P. Carreno Busta [21]-P. Cuevas [27]

S. Wawrinka [3]-D. Thiem [8]

J. Sock [17]-K. Nishikori [4]

R. Federer [9]-N. Kyrgios [15]

Video - I colpi più belli della finale Federer-Nadal in 205 secondi!

03:24
0
0