LaPresse

Fabio Fognini è già a casa tra mille rimpianti: Carreno Busta lo elimina da Monte Carlo

Fognini è già a casa tra mille rimpianti: Carreno Busta lo elimina da Monte Carlo

Il 17/04/2017 alle 16:48Aggiornato Il 17/04/2017 alle 17:33

Il tennista ligure esce al primo turno nel torneo del Principato: in due ore e mezza di montagne russe lo spagnolo s’impone 7-6(0), 6-7(4), 6-3.

Se il primo appuntamento stagionale sulla terra battuta doveva rappresentare un esame per Fabio Fognini, l’esito è una parziale bocciatura condita dalla solita dose extra di rabbia e rimpianti. Fabio Fognini esce di scena al primo turno di Monte Carlo, Masters 1000 che apre la stagione sul rosso, contro un avversario che non riesce proprio a battere: Pablo Carreno Busta ottiene la quinta vittoria sul ligure in altrettanti incontri.

I rimpianti derivano dal tennis che in questo periodo è in grado di sfoderare l’azzurro, un tennis di altissimo livello che, però, andrebbe accompagnato da una gestione più solida dei momenti importanti. I punti più belli del match sono, infatti, tutti di marca Fogna, dei picchi di classe che valgono comunque un 15, esattamente come quelli vinti dallo spagnolo nei momenti topici. Il ragionamento è banale ma in fondo è tutta qui la partita – e per certi versi la carriera – di Fabio Fognini.

Pablo Carreno Busta subisce la rimonta dell’italiano nel primo set, un 5-4 e servizio di cui Fabio non riesce ad approfittare. Anzi, il tie-break è un monologo spagnolo: un 7-0 senza appello. Anche il secondo set viene vissuto sulle montagne russe e, quando il ligure sale in cattedra, il granitico Carreno Busta, che non può vantare il medesimo talento ma compensa non regalando nulla, va sotto 3-0. In un lampo la situazione si ribalta di nuovo e Fognini vede il precipizio sul 7-6, 6-5, 30-0 contro. È qui che Fabio si ribella, si concede un’altra chance e porta la partita al terzo vincendo per 7 punti a 4 il secondo tie-break.

Il terzo set resta in equilibrio ma quando Fognini inventa un passante di rovescio praticamente dalla tribuna (punto del 2-2) piovono applausi dalle tribune del Principato. Il termometro è spesso e volentieri il servizio e sul 3-4, 0-15 Fognini commette l’ottavo (ottavo!) doppio fallo del suo match. Lo spagnolo ringrazia e chiude per 6-3 dopo due ore e mezza la sfida che conferma il suo buon momento (è il nono giocatore della Race e il 19esimo giocatore Atp) e la sua tradizione contro l'attuale numero 29 del mondo. Il nostro Fabio che, tra un penalty point e una racchetta buttata via, dovrebbe prendersi più cura di quel dono di cui la natura l’ha dotato. All'Italia, anche se oggi è lunedì, resta solo Paolo Lorenzi che deve ancora esordire (martedì contro Granollers) e anche questa purtroppo non è una notizia.

Video - Le pagelle del primo trimestre: 10 a Federer, 8 a Nadal, e Fognini cresce

00:58
0
0