Getty Images

La corsa di Shapovalov si arresta in semifinale: contro Federer ci sarà Zverev

La corsa di Shapovalov si arresta in semifinale: contro Federer ci sarà Zverev

Il 13/08/2017 alle 09:15Aggiornato Il 13/08/2017 alle 09:39

Il tedesco si aggiudica l'attesissima semifinale 'giovani' contro il padrone di casa Shapovalov che aveva sorpreso tutti, a partire dal successo contro Nadal. Zverev vince in due set (6-4, 7-5) e giocherà quindi la finale contro Federer.

Era il favorito di questa sfida, ma in questo ATP di Montreal sono arrivati tanti colpi di scena, molti ‘causati’ dallo stesso Shapovalov che, se l’appetito vien mangiando, punta ora alla finale dopo una cavalcata incredibile. Sul piano tecnico ci siamo, il classe ’99 risponde colpo su colpo al tedesco, ma nel momento clou si scioglie, venendo sopraffatto da chi ha già messo in cascina qualche torneo di esperienza.

Shapovalov inizia anche bene, con il 69% di prime nei turni di battuta, mentre Zverev cerca di puntare su uno dei suoi colpi preferiti, il rovescio. Shapovalov, sospinto dal pubblico di casa, mette la testa avanti sul 3-2 ma un suo errore sul servizio e diritto di Zverev, concede al tedesco la possibilità di restare attaccato al set. A questo punto il canadese prova a spingere, ma proprio nel momento in cui non gioca più ‘semplice’ ecco che viene fuori il suo rivale che con un ace torna subito in vantaggio, andando poi a chiudere la prima frazione grazie ad un rovescio in diagonale e due errori non forzati di Shapovalov. Il finale di set è addirittura troppo semplice per Zverev che chiude 6-4 in 45 minuti.

Shapovalov è in difficoltà e parte male nel secondo set, con il canadese che concede subito la palla break all’avversario. La partita non è ancora chiusa perché Zverev con due errori di dritto concede ancora suspense al match, con Shapovalov molto più aggressivo del solito con diverse discese a rete. Ora è il tedesco a far fatica, scivola sul 4-3 e concede tre palle break al rivale. Zverev annulla la possibilità di break, ma Shapovalov resta avanti, portandosi poi sul 5-4 con un bellissimo dritto lungolinea. Il canadese si fa, però, rimontare e con un doppio fallo lascia a Zverev la possibilità di servire per il match. Niente di fatto, ma Zverev non vuole andare al tie-break e colleziona comunque due match point, prima di chiudere il set con un rovescio vincente dopo 59 minuti.

Video - Djokovic come Federer: un po' di riposo per tornare più forte di prima

01:15
0
0