Imago

Fognini elimina Pouille e vola agli ottavi: ora attende Nadal

Fognini elimina Pouille e vola agli ottavi: ora attende Nadal

Il 10/10/2017 alle 14:08Aggiornato Il 10/10/2017 alle 14:30

Dal nostro partner OAsport.it

Ottime notizie dal Masters 1000 di Shanghai 2017 (Cina) di tennis. Fabio Fognini ha superato in due set il forte francese Lucas Pouille (n.24 del mondo) con il punteggio di 7-6 6-3 in 1 ora e 38 minuti di partita. Un Fognini di grande qualità quello esibitosi sul cemento cinese che, dalla metà del primo set in avanti, non ha concesso più nulla all’avversario mettendo in mostra tutto il suo repertorio. Grazie a questo risultato il ligure accede agli ottavi di finale dove affronterà il vincente della sfida tra il n.1 del mondo Rafael Nadal ed il n.56 del ranking Jared Donaldson.

Nel primo set è il francese ad avere un scatto dai blocchi migliore. Il pressing esercitato dal suo dritto mette in difficoltà l’azzurro, spesso costretto a grandi inseguimenti lungo la riga di fondo. Fabio, però, ha il merito di restare attaccato alla partita, annullando due palle break nel 2° game ed una nel 6°, rispondendo colpo su colpo ed alzando, nel susseguirsi dei propri turni in battuta, il livello del servizio. Va vicino al break il giocatore di Arma di Taggia nel 11° gioco quando, avanti 0-40, non riesce a concretizzare le chance. Si va al tie-break e l’italiano parte male, andando sotto di un mini break (3-1). Oggi però il n.1 del Bel Paese è ben centrato sul campo, e approfittando di qualche errore di troppo del francese recupera imponendosi 9-7 dopo aver annullato un set point al rivale.

Nel secondo set Fognini continua a martellare coi suoi colpi, sicuro come non mai alla battuta, e al break grazie a splendide accelerazioni da fondo nel 2° game. Il transalpino accusa il colpo riuscendosi a salvare dal doppio brek, nel quarto ed ottavo gioco, solo con la sua poderosa prima. Il ligure non trema e con grande autorevolezza chiude la contesa con 9 ace, il 79% di punti ottenuti con la prima di servizio ed il 65% con la seconda. Una prestazione degna di nota.

Video - ATP San Pietroburgo: Dzumhur-Fognini, gli highlights

03:28
0
0