Getty Images

Nadal non si ferma più... Con oggi fanno 17! Djokovic, segnali di vita?

Nadal non si ferma più... Con oggi fanno 17! Djokovic, segnali di vita?

Il 18/05/2017 alle 23:11

Il Diario del day4: l'incontenibile Rafa spazza via Sock e ora ritrova Thiem, per l'austriaco sarà la volta buona? Intanto Djokovic lancia segnali di vita con la prima vittoria convincente da un po' di tempo a questa parte. Nel mezzo un Wawrinka sopreso da Isner, una infinita Venus Williams, i sipartietti tra Fognini e Lahyani e chi più ne ha più ne metta.

La giornata

Come da tradizione il giovedì si palesa come giornata più interessante, con tutti gli ottavi di finale in tabellone e tanto, tanto tennis sotto il sole romano. Ne sono venute fuori indicazioni interessanti ma alla fine poche sorprese, almeno nel tabellone maschile. Fognini ha aperto il programma inchinandosi con un doppio 6-3 a un Zverev più quadrato ma soprattutto in partita fin da subito, salvo poi lamentarsi perché avrebbe preferito rigiocare di sera come fatto con Murray. Da queste pagine ci eravamo augurati di poter rivedere quel Fabio anche contro il tedeschino, così non è stato.

Bene il solito Nadal, che spazza via le resistenze di Sock e infila la vittoria consecutiva numero 17; ma bene anche Novak Djokovic, che contro Bautista-Agut ha giocato per sua stessa definizione la miglior partita degli ultimi tempi. Bravo Cilic con una delle sue belle giornate di grazia a spazzare via Goffin (6-3, 6-4), mentre solito cuore per Juna Martin Del Potro che nonostante qualche tremolio nel primo set – controbreak subito al momento di servire sul 6-5 – ha poi chiuso all’angolo un Nishikori come al solito non al meglio delle proprie condizioni fisiche. Sorprende il ko di Wawrinka, ma ne parleremo più tardi.

Nel femminile si è fermata invece la corsa di Julia Goerges, fermata 7-5, 6-4 dalla rediviva Garbine Muguruza. Non delude la Halep che si conferma giocatrice da tenere d’occhio in ottica Parigi (6-1, 4-6, 6-0 alla Pavlyuchenkova), ma soprattutto applausi per Venus Williams che a quasi 37 anni continua a non smettere di stupire: 6-1, 3-6, 6-1 alla Konte. Nota di merito anche per Daria Gavrilova capace di far fuori in rimonta, dopo la Keys, anche la Kuznetsova. Bene infine la Pliskova con il suo 6-1, 7-5 a un osso duro come Timea Bacsinszky.

La partita del giorno

Thiem-Querrey. E’ ancora Dominic Thiem il protagonista del match di giornata. Una scelta che facciamo più per il phatos che per la reale qualità del match, ma esattamente come settimana scorsa a Madrid con Dimitrov il buon Thiem è riuscito a sopravvivere a dei match point e garantirsi il passaggio del turno. Big Sam Querrey ha venduto carissima la pelle, vincendo il primo e rimanendo in lotta nel terzo e tiratissimo set. Al tie-break l’americano (che quest’anno ha battuto Nadal in finale ad Acapulco) ha avuto anche 3 match point, ma Thiem è riuscito in qualche modo a venirne ancora una volta fuori e garantirsi un nuova sfida proprio con Nadal. A Barcellona fu piallato, a Madrid lottò bene soprattutto nel primo set… Stai vedere che a Roma proverà a raccogliere i frutti?

La sorpresa

Arriva dal match tra John Isner e Stan Wawrinka. Dopo la buona partenza di stagione con le semifinali a Brisbane e Australina Open e la finale di Indian Wells, si è un po’ inceppato il sempre funambolico braccio di Stan Wawrinka. Il vincitore del Roland Garros 2015 non ha raccolto un granché fin qui in questa stagione sul rosso, venendo beffato oggi da un non certo terraiolo come John Inser. Per Wawrinka è la terza sconfitta dopo quella al secondo turno con Cuevas a Monte Carlo e Paire al primo turno a Madrid. A 32anni invece Long John si gode con i quarti raggiunti il miglior risultato di sempre a Roma.

Il tweet

Fabio Fognini & Mo Lahyani. Con due così il divertimento è sempre assicurato.

Il colpo

Che Rafa Nadal stesse bene ce n’eravamo accorti un po’ tutti nelle ultime settimane. Oggi ha dovuto testarlo sulla propria pelle anche il buon Jack Sock, che pur di vincere uno scambio prova di tutto… Ma alla fine è passato da un Nadal così!

0
0