Getty Images

Federer: "Ho festeggiato fino alle 5 del mattino, non ricordo molto"

Federer: "Ho festeggiato fino alle 5 del mattino, non ricordo molto"

Il 17/07/2017 alle 15:20

Lo svizzero racconta le sensazioni del giorno dopo e ammette di essersi concesso un po' di svago con gli amici per celebrare l'ottavo titolo ai Championships.

" Mi gira un po' la testa… Credo di aver assaggiato troppi drink differenti ieri, non ricordo quasi nulla. È stata un’ottima serata e ci siamo divertiti. A un certo punto siamo andati in un bar, c’erano 30-40 amici, è stato bello avere un po’ di svago senza nessuno che ci riprendesse, abbiamo fatto le 5 di mattina!"

Un successo del genere va festeggiato e Roger Federer si è concesso qualche ora di meritato divertimento dopo la tradizionale cena dei campioni di Wimbledon.

" Stamattina non mi sentivo benissimo, ma ora è tutto ok. Forse ero il più anziano, mi è dispiaciuto arrivare un po' in ritardo, è stata una grande cena ed è sempre bello essere lì. Garbiñe (Muguruza, ndr) secondo me era un po' stanca, ma era davvero splendida"

Dalla cena al tradizionale ballo, re Roger ha scherzato via Twitter con la regina di questa edizione, la spagnola vincitrice per la prima volta dello Slam londinese.

" Non voglio guardare troppo in là. L'obiettivo adesso è godermi il fatto di essere il campione di Wimbledon. Non ho mai stabilito un numero di tornei del Grande Slam da vincere. Ero molto contento a quota 17, un numero meraviglioso. Lo ero anche a 18 e adesso essere a 19 è grandioso"
19e titres en Grand Chelem pour Federer
" Ora penso solo a divertirmi, a stare bene e a giocare per vincere dei titoli "

Roger Federer non vinceva uno Slam senza concedere nemmeno un set dal 2007 (Australian Open, suo primo e unico prima di domenica 16 luglio) ed è il primo giocatore a farcela a Church Road da quando Bjorn Bjorg ci riuscì nel 1976.

" È spaventoso a questo livello che quando guardo le statistiche del ragazzo che dovrò affrontare scopro che ha giocato il 2% di serve and volley ai Championships. Vorrei vedere più giocatori, più allenatori, prendersi le proprie opportunità a rete perché poi lì le cose buone accadono"

Video - Federer nella leggenda: cancella Sampras ed è il Re incontrastato di Wimbledon

01:09
0
0