Eurosport

Il riscatto di Howe

Il riscatto di Howe
Di Eurosport

Il 02/07/2007 alle 22:34Aggiornato

Al meeting di atletica di Atene l'italiano Andrew Howe trionfa nella gara di salto in lungo, riscattando in parte la deludente prestazione in coppa Europa a Milano. Ottima la prestazione di Elisa Cusma, terza negli 800m. Nei 100m maschili trionfo di Atkin

Vola Andrew Howe. Con 8.17 il 22enne azzurro si impone nella gara di salto in lungo precedendo l'americano Quinley Trevell (8.13) e il capolista stagionale, padrone di casa, Tsàtoumas Loùis che ha chiuso con 8.10. Sei salti per Howe, tutti sopra gli otto metri, impreziositi da una prova tutta grinta e agonismo. Con questo risultato il giovane atleta italiano riscatta la prova opaca in coppa Europa a Milano. Al termine della gara Howe si è detto comunque soddisfatto: "Ho avuto qualche problema con la tecnica ma alla fine sono riuscito a vincere e questa è la cosa più importante."

Alla prestazione di Howe si aggiunge l'ottima prova di Elisa Cusma negli 800m. L'azzurra ottiene un eccellente terzo posto alle spalle della russa Cherkasova (1'59"03) e della keniana Jepkosgei (1'59"14). Gara coraggiosa e perfetta della Cusma che le permette di entrare nella top ten mondiale stagionale.

Tra gli altri italiani Giuseppe Gibilisco si è messo alle spalle, almeno per un giorno, le amarezze dell'inchiesta "Oil for drug" ed è volato oltre i 5.70, conquistando il sesto posto nell'asta. Identico piazzamento nell'alto per Nicola Ciotti (2.27). Completano le prestazioni azzurre il nono posto di Bani nel giavellotto (57.40), di Kirchler (60.72 nel disco) e di Benedetta Ceccarelli nei 400 ostacoli (eliminata nella prima serie).

Nei cento piani si impone l'atleta delle Bahamas Derrick Atkins che sfrutta l'assenza dei big Powell e Gay per chiudere in 9.95 al primo posto. Alle sue spalle il britannico Marlon Devonish con 10.09 e il portoghese Francis Obikewlu con 10.11.

Esordio stagionale per la stella Tatyana Lebedeva, da quattro anni la più forte triplista al mondo. La campionessa russa si aggiudica la prova del salto triplo con la misura di 15.14. Seconda piazza per la cubana Yargelis Savigne con 14.72, al terzo posto la greca Devetzí con 14.57.

Trionfo per il cubano Dayron Robles nella prova dei 110 ostacoli: il 20enne ex campione del mondo juniores ha fermato il cronometro sul tempo di 13.11, con tre centesimi di vantaggio sullo statunitense David Oliver e otto centesimi sull'altro statunitense David Payne. Il 23enne californiano Kenneth Ferguson si è aggiudicato la gara dei 400 ostacoli con il tempo di 48.15; secondo gradino del podio per il connazionale Bershawn Jackson, staccato di un solo centesimo. Terza piazza, a completare un podio a stelle e strisce, per il veterano di Baltimore James Carter, argento ai campionati mondiali di Helsinki nel 2005. Infine da segnalare la vittoria nel lancio del disco del lituano Virgilijus Alekna, due volte oro olimpico, che non ha avuto rivali e ha lanciato a 70.43; seconda miglior prestazione per lo spagnolo Mario Pestano con 68.26 mentre l'estone Gerd Kanter ha conquistato la terza piazza con 67.22.

0
0