Getty Images

Eliud Kipchoge è fenomenale: record del mondo nella maratona con 2h01'39''

Eliud Kipchoge è fenomenale: record del mondo nella maratona con 2h01'39''

Il 16/09/2018 alle 11:33Aggiornato Il 16/09/2018 alle 17:31

Il keniano fa la storia stabilendo il primato del mondo nella maratona maschile: migliorato il precedente record di 2h02'57'' di Dennis Kipruto Kimetto.

Eliud Kipchoge ha confezionato l’impresa e ha raggiunto l’obiettivo che si era prefissato: il keniano aveva annunciato che alla Maratona di Berlino sarebbe andato alla caccia del Record del Mondo, non si è tirato indietro e ha mantenuto la promessa. Il quasi 34enne (spegnerà le candeline il prossimo 5 novembre) ha demolito il precedente primato e ha stampato un esorbitante 2h01:39, primo uomo a scendere sotto i 122 minuti di gara, stracciando letteralmente il 2h02:57 che il suo connazionale Dennis Kipruto Kimetto aveva corso proprio a Berlino il 28 settembre 2014. A quattro anni da quello show nella capitale tedesca, oggi Kipchoge ha avuto la forza di andare oltre ogni limite e di scrivere una pagina indelebile della storia dell’atletica leggera.

Siamo di fronte a un miglioramento di 1’18” in una gara ufficiale, in una delle 42 km più partecipate e prestigiose inserite nel calendario internazionale, ben diversa dall’evento Breaking2 che l’africano disputò il 6 maggio 2017 all’Autodromo di Monza cercando di abbattere il muro delle due ore. Kipchoge è sempre più icona di questa specialità, Campione Olimpico a Rio 2016 e ora anche detentore del primato mondiale dopo una fulgida carriera nel mezzofondo culminata con l’argento sui 5000 alle Olimpiadi di Pechino 2008 e l’oro iridato nel 2003 sempre sulla stessa distanza.

Kipchoge è stato semplicemente sublime a Berlino. Primi 25 km di assoluto livello con le lepri, poi però ha dovuto fare tutto da solo, ha corso a testa bassa credendo nell’impresa ed è stato premiato con un vertiginoso record del mondo. Alle sue spalle gli altri keniani Amos Kipruto (2h06:23) e Wilson Kipsang (2h06:48).

0
0