Getty Images

Sospeso il finalista olimpico e mondiale degli 800 Kipketer

Sospeso il finalista olimpico e mondiale degli 800 Kipketer

Il 16/01/2020 alle 12:34Aggiornato Il 16/01/2020 alle 13:50

Dal nostro partner OAsport.it

Il mondo dell’atletica colpito ancora da casi di doping. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport in edicola oggi, il 23enne keniano Alfred Kipketer, ottocentista con un primato di 1’42”87, finalista olimpico e mondiale, ex iridato junior e allievi, è stato sospeso per violazione dei whereabouts, ovvero per tre volte non è stato reperibile per i controlli antidoping.

Il 28enne maratoneta marocchino Al Mahjoub Dazza, che vanta un personale di 2h05’26”, è stato squalificato per irregolarità nel passaporto biologico. Si tratta di un atleta di assoluto livello, capace di vincere il mese scorso campionati internazionali Open di Fukuoka in Giappone, con il tempo di 2h07’10”.

Due anni di squalifica per la 27enne di Trinidad Michelle Lee Ahye finalista nei 100 e nei metri alle Olimpiadi di Rio de Janeiro e ai Mondiali di Londra. Dovrà scontare 19 mesi di squalifica la 25enne ucraina Katerina Tabashnyk che ha nel suo plmares un quinto posto Europei del 2018 e un quarto posto agli Europei indoor 2019.

salvatore.serio@oasport.it

0
0