Imago

Warholm firma il record europeo dei 400 ostacoli: 47.33, crolla dopo 24 anni quello di Diagana

Warholm firma il record europeo dei 400 ostacoli: 47.33, crolla dopo 24 anni quello di Diagana

Il 14/06/2019 alle 00:13Aggiornato Il 14/06/2019 alle 01:52

Dal nostro partner OAsport.it

Spettacolare serata di atletica leggera a Oslo dove è andata in scena la quinta tappa della Diamond League, il massimo circuito itinerante internazionale. Sono arrivati cinque primati mondiali stagionali, ma soprattutto è stato stampato il nuovo record europeo dei 400 metri ostacoli. L’idolo di casa Karsten Warholm ha mandato in visibilio il Bislett con un vertiginoso 47.33, dopo 24 anni è crollato il primato del francese Stéphane Diagana (47.37 a Losanna nel 1995): il campione del mondo è entrato di diritto nella storia della specialità, alle sue spalle l’irlandese Thomas Barr (49.11) e McMaster (49.12).

Primati mondiali stagionali

Show di Chris Coleman che sfreccia sui 100 metri, chiudendo con un notevole 9.85 nella gara in cui Filippo Tortu ha chiuso al 4° posto in 10.10. La russa Mariya Lasitskene si rende protagonista di un eccezionale 2.01 e si conferma reginetta nel salto in alto, ha provato anche 2.03 commettendo però tre nulli. Il 19enne etiope Selemon Barega è superlativo sui 3000 metri dove nei due giri conclusivi si accoda all’ugandese Joshua Cheptegei e poi lo precede con un notevole (7:32.17).

Impeccabile la colombiana Caterina Ibarguen che illumina la pedana del triplo con un sublime 14.79, battendo la statunitense Keturah Orji (14.53) e la giamaicana Shanieka Ricketts (14.41). Gli altri due mondiali stagionali arrivano dai 3000 metri siepi femminili, dove la keniana Norah Jeruto ha la meglio - a sorpresa - sulla primatista mondiale Beatrice Chepkoech (9:03.71 9:04.30) e dal "Dream Mile", sul miglio il polacco Marcin Lewandowski infila il keniano Vincent Kibet e primeggia in 3:53.34 (l’africano ha chiuso a quattro centesimi di distacco).

Le altre gare

200 metri (femminile) - Dominio assoluto dell’olandese Dafne Schippers (22.56), distaccatissime la canadese Crystal Emmanuel (22.89) e la statunitense Jenna Prandini (23.10).

Getto del peso (femminile) - Primeggia la cinese Lijiao Gong davanti alla statunitense Chase Ealey (19.20) e alla svedese Fanny Roos (18.75).

Salto in alto (maschile) - Vince lo statunitense Sam Kendricks (5.91) che vince la bella sfida col polacco Piotr Lisek (5.81) e lo statunitense Cole Walsh (5.81).

400 metri ostacoli (femminile) - Tripletta statunitense con Sydney McLaughlin (54.16) che beffa le più quotate Dalilah Muhammad (54.35), Shamier Little (54.92) e Kori Carter (55.67).

100 metri ostacoli (femminile) - La statunitense Christina Clemons batte la connazionale Sharika Nelvis per cinque centesimi (12.69 a 12.74), terza la bielorussa Elvira Herman (12.84).

tiro del giavellotto (maschile) - Il tedesco Johannes Vetter festeggia con 85.27 precedendo l’estone Magnus Kirt (84.74) e il cinesi di Taipei Chao-Tsun Cheng (84.30).

0
0