Imago

Sassari scherza e si brucia col fuoco: seconda sconfitta in Champions contro Manresa

Sassari scherza e si brucia col fuoco: seconda sconfitta in Champions contro Manresa

Il 03/12/2019 alle 22:22Aggiornato Il 03/12/2019 alle 23:47

Una brutta Dinamo Sassari incassa la seconda sconfitta stagionale in Champions League cedendo 73-74 agli spagnoli del BAXI Manresa. La formazione di Gianmarco Pozzecco aveva toccato anche i 12 punti di vantaggio nel terzo periodo prima di subire la rimonta spinta dall'ex-trevigiano Ryan Toolson, MVP della partita con 24 punti.

Dinamo Sassari-BAXI Manresa 73-74

" Ditemi: siamo così bravi che possiamo giocare così? Siamo così bravi? Io vi dico che saremo presto sotto si 15 punti se andiamo avanti così. E allora sarà troppo tardi."

Gianmarco Pozzecco aveva già previsto tutto dopo tre soli giri d'orologio, quando il tabellone diceva ancora (e soltanto) 4-11 per il Manresa, rapace nell'aggredire la partenza letargica di una Sassari malamente distratta in difesa e ingolfata nella metacampo opposta. Il suo sfogo tocca i nervi scoperti dei suoi giocatori e innesca un parziale che vede la sua Dinamo rimbalzare anche sul +12 alla metà del terzo quarto, ma non è sufficiente per mantenere i giri del motore alti fino al 40'. Con una sfuriata di Ryan Toolson, MVP della serata con 24 punti, 4 assist e 9/17 al tiro (4/8 dalla distanza), Manresa ricuce, sorpassa e regge l'ultimo assalto sassarese, sfruttando anche un fischio molto fiscale per un fallo in attacco che toglie Dwayne Evans dalla contesa in un momento cruciale e una gestione discutibile di Curtis Jerrells in modalità hero-ball sul possesso decisivo: la sua tripla in step-back sul -1 a una manciata di secondi dalla sirena scalpella il ferro e lascia a Deividas Dulkys la chance di sigillare il risultato dalla sirena. La Dinamo avrà poi la chance per costruire il tiro del possibile pareggio con Dyshawn Pierre su rimessa a 3.9" dalla sirena, ma ne uscirà un errore ripulito da Vitali per il 73-74 conclusivo.

Video - Gianmarco Pozzecco furioso durante un time-out: "Ditemi, siamo così bravi da poter giocare così?"

00:28

A conti fatti, c'è poco da salvare in una Dinamo che accetta di giocare una partita sottoritmo adeguandosi al livello (più basso) dell'avversario. Il pessimo inizio di partita si ripropone anche nella metà finale del secondo quarto, dove il Manresa ha la chance di ricucire parzialmente uno svantaggio in doppia cifra riemergendo in maniera quasi insperata da uno dei momenti più difficili della sua partita, e per buona parte della ripresa, con una Sassari incapace di mettere la museruola a Toolson da una parte e terribilmente sprecona (18 palle perse) e superficiale dall'altra (tanti brutti attacchi su cui spicca un brutto 5/19 dall'arco). Dwayne Evans è il migliore per la Dinamo con 24 punti, 10 rimbalzi, 9/12 dal campo e l'impressione di poter dominare fisicamente la partita con le sue continue ricezioni in situazione di post-up ma, come detto, il suo quinto fallo prematuro squilibra ancor di più una Sassari già molto nervosa nel finale punto-a-punto.

Video - A una mano dal palleggio: assist meraviglioso di Stefano Gentile per Miro Bilan contro Manresa

00:22

Il tabellino

  • Dinamo Sassari: Bilan 9, Pierre 11, Spissu 5, Vitali 2, Evans 24; Jerrells 10, Bucarelli, Gentile 5, McLean 7, Sorokas. N.e.: Devecchi, Magro. All.: Pozzecco.
  • BAXI Manresa: Dulkys 4, Kravish 10, Perez 3, Vaulet 10, Magarity 6; Jou 5, Mitrovic 8, Sakho 2, Toolson 24, Vidal 2. N.e.: Serrano. All.: Martinez.

Video - Highlights: Dinamo Sassari-BAXI Manresa 73-74

02:54
0
0