LaPresse

Final Eight: Brescia vola in semifinale, la Virtus Bologna perde Ale Gentile e si scioglie

Final Eight: Brescia vola in semifinale, la Virtus Bologna perde Ale Gentile e si scioglie

Il 16/02/2018 alle 23:25Aggiornato Il 16/02/2018 alle 23:27

Dal nostro partner OAsport.it

È la Leonessa Brescia la quarta semifinalista della Final Eight della Coppa Italia 2018. La squadra di Andrea Diana ha battuto la Virtus Bologna per 97-83 e domani si giocherà l’accesso alla finale contro Cantù. Una qualificazione arrivata dopo una partita ben giocata, in cui le V nere, per l’occasione vestite di giallo, hanno provato ad opporre resistenza ma le cui speranze si sono spente quando il muscolo di Alessandro Gentile si è bloccato, costringendolo ad abbandonare il campo. Brescia ne ha approfittato e trascinata dai fratelli Vitali e da Moore è volata via, fino alla semifinale.

La partita

È stata una partita divertente e vibrante in avvio. Il piano difensivo di Brescia è apparso subito chiaro: togliere la palla dalle mani di Alessandro Gentile, immediatamente raddoppiato. Le attenzioni verso di lui hanno aperto così spazio agli altri e ad approfittarne è stato Lafayette (4-5). La Leonessa ha imposto il suo ritmo controllato, facendo corsa di testa. Ci è voluto l’ingresso di Ndoja per scuotere la Virtus, il cui problema è stata la metà campo difensiva: Luca Vitali è stato apertamente sfidato al tiro da tre (1/5 all’intervallo, poi 4/10), ma in sua assenza ci hanno pensato suo fratello Michele e Traini ad andare a segno.

Solo nel secondo quarto Ale Gentile si è preso la scena, trascinando i compagni fino alla parità poi siglata dalla tripla di Lawson. La Virtus è così riuscita a fare partita pari, ma fino alla fine del secondo quarto, quando Gentile ricadendo dopo un tiro da tre, ha accusato un dolore al bicipite femorale lasciando la partita. Una brutta perdita per Bologna (e forse anche per la Nazionale), già priva di Aradori, che ha accusato il colpo: Brescia ne ha approfittato volando all’intervallo sul 46-37.

L’intervallo ha fatto bene a Bologna, perché al ritorno in campo è arrivata la scossa, con le triple di Umeh, Lafayette e Ndoja (48-47). Come nel resto della partita, però, la Virtus ha mancato il sorpasso: a Brescia è bastato raccogliere le idee per schiacciare definitivamente il piede sul gas. Ci ha pensato Lee Moore (22 punti) a trascinare la Leonessa, facendo il bello e il cattivo tempo al centro dell’area (8/10). Nemmeno dalla lunetta la Virtus è riuscita a tamponare l’emorragia (5/12 contro il 22/28 di Brescia). L’ultimo sussulto è stata la tripla di Lafayette a inizio quarto periodo (73-66): Michele e Luca Vitali e Landry, però, hanno scavato il solco definitivo, fino al 97-83 finale. Brescia, l’unica testa di serie ad aver superato il primo turno, raggiunge Cremona, Torino e Cantù in semifinale: chiunque vincerà il Trofeo domenica, lo farà la prima volta.

Il tabellino

Germani Brescia-Segafredo Virtus Bologna 97-83

Germani Brescia: Mastellari ne, Moss 6, Traini 10, Moore 22, Sacchetti 4, Hunt 8, M. Vitali 17, L. Vitali 20, Landry 8, Ortner 2. All. Diana.

Segafredo Virtus Bologna: Lawson 17, Umeh 11, Slaughter 9, Lafayette 14, S. Gentile 2, Berti ne, Baldi Rossi 5, Pajola 2, A. Gentile 11, Ndoja 12. All. Ramagli.

Video - Final Eight: Germani Brescia-Segafredo Virtus Bologna 97-83, gli highlights

07:30
0
0