Getty Images

Dall'esordio di Pozzecco alle rivali di Milano: le 5 domande sulle Final Eight di Coppa Italia

Dall'esordio di Pozzecco alle rivali di Milano: le 5 domande sulle Final Eight di Coppa Italia

Il 14/02/2019 alle 09:01

Giovedì 14 febbraio, alle 18.00, si aprono le Final Eight di Coppa Italia al Nelson Mandela Forum di Firenze. Milano, Venezia, Avellino, Cremona, Varese, Brindisi, Sassari e Virtus Bologna vanno a caccia del trofeo vinto lo scorso anno da Torino, grande assente. La grande novità? Il debutto di Gianmarco Pozzecco sulla panchina della Dinamo.

1. Pozzecco debutta con Sassari: exploit possibile?

2. Il possibile upset del primo turno?

Varese potrebbe battere Cremona, ma sarebbe scorretto considerare un upset quello che, sulla carta, si presenta come il quarto di finale più equilibrato. Piuttosto, Brindisi potrebbe risultare indigesta ad Avellino: con una striscia aperta di cinque vittorie consecutive, la HappyCasa è la squadra più calda del momento e possiede una quadratura ormai consolidata. L'ultima sconfitta pre-striscia fu proprio contro Avellino, ma al termine di una partita sempre in bilico e con finale in volata.

3. Milano campione: pronostico chiuso o no?

Video - Nunnally si presenta alla grande ai tifosi dell'Olimpia Milano

00:41

4. Chi sarà l'MVP del torneo?

Tenendo Milano come favorita, potrebbero spartirselo Mike James e soprattutto James Nunnally, arrivato con grande voglia di giocare dopo metà stagione trascorsa a scaldare panchine in NBA. Occhio però anche ad Avellino e a Keifer Sykes, che sta viaggiando a 22.8 punti e 4.4 assist di media da quando Norris Cole è passato al Buducnost.

5. Italiani da osservare in ottica nazionale?

Il 22 febbraio, a Varese, l'Italia si giocherà l'accesso ai Mondiali di Cina sfidando l'Ungheria. Oltre ai (pochi) soliti noti, meriterebbero uno sguardo Riccardo Moraschini (guardia di Brindisi, 13.7 punti di media nelle ultime 9 partite, 7 volte in doppia cifra) e Alessandro Pajola (playmaker della Virtus Bologna con spiccatissime doti difensive e reduce da due bellissime partite contro Avellino e Patrasso). Da segnalare anche Luca Campogrande, ala di Avellino che sta trovando spazio in rotazione, e Alessandro Zanelli, playmaker d'ordine di Brindisi con un discreto tiro da fuori.

0
0