Imago

Il Buducnost sgambetta il Real Madrid, l'Efes asfalta il Darussafaka, Panathinaikos ko a Kaunas

Il Buducnost sgambetta il Real Madrid, l'Efes asfalta il Darussafaka, Panathinaikos ko a Kaunas

Il 18/01/2019 alle 21:29Aggiornato Il 18/01/2019 alle 22:54

Il campo di Podgorica è ostico per le grandi: dopo il CSKA, cadono anche i blancos! Ancora rinviata la prima vittoria esterna del Panathinaikos di Rick Pitino, sconfitto in Lituania, mentre l'Anadolu continua a volare grazie al successo nel derby di Istanbul.

Eurosport Player: Segui l’evento LIVE

Guarda Eurosport

Anadolu Efes Istanbul–Darussafaka Tekfen Istanbul 82-68

L’Efes continua la sua corsa verso i playoff vincendo la 13° partita in campo internazionale. Gara senza storia quella della Sinan Erdem Dome di Istanbul, per un derby che finisce dopo un tempo. Efes in controllo sin dal primo quarto, chiuso avanti 21-14 con autorità. Il gap aumenta nel secondo: parziale di 24-11 e primo tempo che finisce 45-25. Micic (11) e Moerman (15) continuano a bombardare il canestro del Darussafaka, salendo a +28 nel terzo quarto. Gara già da archiviare, buona solo per arricchire le statistiche individuali. Finisce 82-68: 13° successo in EL per la squadra di Ataman che resta 4° da sola in classifica, davanti all’Olympiacos. Il Darussafaka resta all’ultimo posto, con appena 2 vittorie e 17 sconfitte.

Video - Highlights: Anadolu Efes Istanbul-Darussafaka Tekfen Istanbul 82-68

02:08

Buducnost VOLI-Real Madrid 73-60

Il campo di Podgorica si conferma ostico per le grandi d'Europa: dopo il CSKA è il Real Madrid a cadere di fronte al Buducnost, al secondo successo in fila! Per i blancos si chiude invece una serie di tre vittorie e scivolano a due successi di distanza dalla capolista Fenerbahce. Il match è equilibrato dall'inizio, poi nel secondo periodo i padroni di casa toccano il +10 grazie a Coty Clarke (27-17); il Real annaspa e chiude il primo tempo sotto 36-28. Nella ripresa il Buducnost allunga subito a +14 con le triple di Clark e Cole, poi il margine resta attorno alla doppia cifra, col Madrid che fa l'elastico ma non riesce a chiudere lo strappo. Nel quarto periodo Thompkins mette la bomba del -7 ma lì sale in cattedra il talento Bitadze che segna tre canestri in fila, riporta i montenegrini a +14 (67-53) e lì si spegne definitivamente la speranza di rimonta degli ospiti. Il Buducnost ha cinque giocatori in doppia cifra: Norris Cole firma 14 punti e 7 assist, Bitadze risponde con 13, 10 rimbalzi e 3 stoppate. Nel Real non si salva nessuno, nemmeno Llull, 10 punti.

Video - Prova "Real" di Goga Bitadze! Il georgiano trascina il Buducnost con un occhio all'NBA

01:16

Video - Highlights: Buducnost VOLI-Real Madrid 73-60

02:14

Zalgiris Kaunas-Panathinaikos OPAP 82-69

Prosegue il mal di trasferta del Panathinaikos di Rick Pitino: tre gare lontane da OAKA e tre sconfitte, l'ultima a Kaunas con lo Zalgiris che aggancia i verdi di Atene in classifica con un record di 8-11. L'avvio di gara è proprio dei greci, 9-0 e poi 19-10! In avvio di secondo periodo lo Zalgiris piomba a -10 ma proprio lì risponde con un parziale di 11-0 e sorpassa grazie a Deon Thompson (27-26). Da quel momento c'è più equilibrio anche se all'intervallo il Pana conduce 37-33. La ripresa inizia con un altro break dei lituani, 14-0 e vantaggio di +9 grazie a Ulanovas, Grigonis e White; il Pana però non ci sta, torna anche a -2 e al 30' è ancora tutto in ballo sul 52-49. La resistenza dei greci si scioglie definitivamente nell'ultimo quarto, Wolters fa +8 con una tripla, poi sono Grigonis e White a firmare il +15 (76-61) che manda i titoli di coda. Al Panathinaikos non bastano i 14 punti di Thomas e gli 11 dell'ultimo arrivato Kilpatrick mentre nello Zalgiris i migliori sono White e Grigonis, 15 e 13 punti rispettivamente.

Video - Highlights: Zalgiris Kaunas-Panathinaikos OPAP 82-69

02:07

Video - Run'n'Gun: Cremona, James, Aradori, Crawford e... Gli Oscar del girone d'andata

14:56
0
0