Getty Images

L'Efes travolge il Barcellona con super Larkin, vittorie nette anche per Olympiacos e Baskonia

L'Efes travolge il Barcellona con super Larkin, vittorie nette anche per Olympiacos e Baskonia

Il 08/03/2019 alle 22:24Aggiornato Il 08/03/2019 alle 23:00

L'Anadolu ha 37 punti dall'ex Celtics e supera i catalani, reduci da 4 successi in fila. Colpo esterno dell'Olympiacos che ferma a 5 la serie negativa vincendo sul campo del Buducnost. A Vitoria il Kirolbet asfalta il Khimki con un terzo quarto maestoso (38-16).

Anadolu Efes-Barcellona Lassa 92-70

Archiviata la netta sconfitta nel derby col Fenerbahce, l'Anadolu Efes si riscatta alla grande travolgendo il Barcellona, una delle squadre più in forma dato che veniva da quattro successi in fila. Il protagonista assoluto è Shane Larkin: per l'ex Boston Celtics 15 punti senza errori nel primo tempo, 37 alla fine con 6 triple, il suo massimo in carriera in Europa, la miglior prestazione dal 2014! La partita si spacca sul finire del primo quarto con un break di 13-2 (24-12 al 10'), poi nel secondo periodo la squadra di Ataman vola fino a +15 e va al riposo lungo sul 42-31. Nel terzo quarto il Barcellona rimonta fino a -4 (44-40) ma è ancora Larkin, con Micic, a ricacciare indietro i blaugrana con un break di 16-4. Al 30' è 64-53, poi nell'ultimo quarto l'Anadolu Efs dilaga fino al +22 finale. Oltre a Larkin, bene Moerman, ex della gara, che brilla con 22 punti e 11 rimbalzi. Fra i catalani ci sono 14 punti di Hanga e 13 di Tomic.

Video - Shane Larkin esplode con 37 punti! La miglior prestazione dal 2014

02:26

Video - Highlights: Anadolu Efes-Barcellona Lassa 92-70

02:12

Buducnost VOLI-Olympiacos Pireo 76-89

Vede la luce in fondo al tunnel l'Olympiacos che vince a Podgorica contro il Buducnost e mette fine ad una serie di 5 sconfitte di fila. La squadra di Blatt conserva il settimo posto alla pari di Milano mentre i montenegrini incappano nel quinto ko consecutivo. I Reds partono forte, toccando il +11 nei primi minuti grazie a Papanikolaou e Printezis (4-15), ma i padroni di casa rimontano, sorpassano sul 18-17 e poi chiudono il periodo a -6. Nel secondo quarto l'Olympiacos torna in controllo, Mantzaris e Toupane fanno +12 con due triple, poi il vantaggio arriva fino a +18: all'intervallo è 51-34 per la squadra di Blatt. Nella ripresa non c'è partita, il margine dei greci è sempre attorno ai 20 punti e solo nel finale il Buducnost riesce a rosicchiare qualche punto, rendendo meno pesante il ko casalingo. Nei montenegrini ci sono 13 punti per Barovic e Jackson mentre l'Olympiacos, che tira 12 su 24 da tre, ha 19 punti da Printezis e 15 con 12 rimbalzi da Milutinov.

Video - Highlights: Buducnost VOLI-Olympiacos Pireo 76-89

02:10

Kirolbet Baskonia-Khimki Mosca 104-86

Il 25esimo turno di Eurolega si chiude con la netta vittoria casalinga del Kirolbet Baskonia contro il Khimki, la seconda di fila e la quarta nelle ultime cinque uscite europee. I baschi restano saldamente al sesto posto mentre i moscoviti incappano nel terzo ko consecutivo e dicono praticamente addio ai sogni di playoff. Gli ospiti iniziano bene, toccando il 15-10, poi arriva un 10-0 dei baschi che chiudono il primo periodo avanti 22-17. Nel secondo quarto è un botta e risposta, Crocker e Shved tengono davanti il Khimki che va all'intervallo lungo sul 41-40 con una bomba del già citato Crocker. Nella ripresa è tutta un'altra gara, i russi rallentano mentre il Baskonia cambia marcia: il parziale di 38-16 è terrificante, Vildoza, Hilliard e Diop aprono il fuoco dall'arco, Poirier, Voigtmann e l'ex Trento Shields segnano a ripetizione e la gara di fatto va in archivio. L'ultimo quarto si apre col Kirolbet a +21 e per la squadra di Perasovic è facile amministrazione fino alla fine. Prova maiuscola del Baskonia che chiude col 66% da due, 10 su 19 da tre e ben sette giocatori in doppia cifra: il migliore è Poirier con 18 punti e 11 rimbalzi. Nel Khimki ci sono 19 punti di Thomas, 18 di Crocker e 15 di Shved.

Video - Highlights: Kirolbet Baskonia-Khimki Mosca 104-86

02:11

Video - Run'n'Gun: Pick'n'Roll, tutti ne parlano e tutti lo usano: ma sapete come si gioca?

15:00
0
0