Imago

Tonfo dell'Olympiacos a Istanbul col Darussafaka! Vittorie nette di Baskonia e Barcellona

Tonfo dell'Olympiacos a Istanbul col Darussafaka! Vittorie nette di Baskonia e Barcellona

Il 27/12/2018 alle 23:11Aggiornato Il 27/12/2018 alle 23:44

I greci di David Blatt perdono 79-75 col fanalino di coda dell'Eurolega, reduce da 12 ko di fila. Convincono il Kirolbet, corsaro 85-77 a Mosca col Khimki, e il Barça, che con un gran secondo tempo costringe alla resa l'Anadolu Efes, 80-65.

Eurosport Player: Segui l’evento LIVE

Guarda Eurosport

Khimki Mosca-Kirolbet Baskonia Vitoria 77-85

Dopo il ko casalingo contro il Barcellona, il Kirolbet Baskonia ritrova il sorriso a Mosca contro il Khimki, ancora senza Alexei Shved e costretto alla decima sconfitta stagionale. Sfida che vede i baschi toccare il +9 in avvio (12-3), poi i russi tornano a -2 ma l'ex Trento Shields mette la bomba del 27-17 (13 punti per lui nel primo periodo). Nel secondo quarto il Baskonia vola fino a +15 (36-21) ma non chiude il discorso e all'intervallo la gara è ancora aperta, coi gialloblu a -7, 36-43. Il secondo tempo si apre col tentativo di schiacciata di Shengelia che si appende eccessivamente al ferro e manda in frantumi il tabellone, e così la gara resta ferma per diversi minuti per sostituire la struttura e ripulire il parquet. Alla ripresa l'inerzia è del Khimki che rimonta, impatta sul 48-48 con una bomba di Crocker e va all'ultimo riposo avanti 58-57 con una tripla di Monia. Il quarto si apre con un 7-0 del Baskonia che torna a condurre, poi sono le triple di Janning e Hilliard, e i canestri di Voigtmann, a firmare il +15 (82-67) e a mandare al tappeto il Khimki. Successo esterno firmato dai 15 punti senza errori al tiro di Shavon Shields e dai 10 assist di Marcelinho Huertas; per i russi il migliore è Mickey con 19 punti.

Video - Highlights: Khimki Mosca-Kirolbet Baskonia Vitoria 77-85

02:09

Darussafaka Tekfen-Olympiacos Pireo 79-75

Il ritorno a Istanbul è molto amaro per David Blatt visto che il suo Olympiacos viene sconfitto dal fanalino di coda Darussafaka, la formazione diretta negli ultimi 3 anni dal coach israeliano con un'Eurocup vinta. La partita è equilibrata fin da subito, i padroni di casa sono molto motivati e allungano sul finire del primo periodo chiudendo addirittura 24-12 con Douglas e Peiners sugli scudi. Nel secondo quarto l'Olympiacos sprofonda anche a -17 (31-14), Milutinov e Papanikolaou si mettono al lavoro ma all'intervallo la distanza resta comunque importante, 42-31. Dopo la pausa negli spogliatoi la musica non cambia, il Darussafaka tocca anche il +19 (58-39) con Douglas ma i greci sono duri a morire e risalgono: -7 al 30' e -3 (72-69) a poco più di 2' alla fine. Il match si conclude così in volata ma i turchi trovano due canestri in fila di Douglas per il nuovo +7, poi è lo stesso ex giocatore di Heat e Pelicans in NBA a infilare i liberi della vittoria del Darussafaka, la prima dopo 12 sconfitte di fila. Proprio Douglas è il migliore dei suoi con 19 punti e 9 assist, ben assistito da Peiners, 16 con 9 rimbalzi. All'Olympiacos non bastano i 15 punti con 4 triple di Strelnieks.

Video - Highlights: Darussafaka Tekfen-Olympiacos Pireo 79-75

02:07

Barcellona Lassa-Anadolu Efes 80-65

Seconda sconfitta di fila e quarta nelle ultime cinque gare per l'Anadolu Efes che cade al PalauBlaugrana contro il Barcellona, al secondo successo in fila dopo quello di Vitoria. Primo periodo che vede gli ospiti partire forte, trascinati dai canestri dei soliti Micic e Beaubois, e avanti 29-23 alla pausa. Nel secondo periodo i padroni di casa sprofondano anche a -17 (25-42) dopo una tripla di Motum, ma restano a galla e all'intervallo si trovano a -11 (39-50). La ripresa è tutta un'altra cosa: l'attacco dell'Efes si inceppa, il Barcellona trova ritmo e impatta sul 53-53 con Ribas, poi è lo stesso tiratore a mettere la bomba che vale il vantaggio al 30' sul 59-57. Le difficoltà offensive dei turchi proseguono anche nell'ultimo periodo, il Barcellona ne approfitta e con le triple di Pangos e Heurtel tocca il +10 (71-61). Nel finale la reazione dell'Anadolu non c'è e così i blaugrana dilagano fino al +15 finale. Successo corale per la squadra di Pesic con quattro uomini in doppia cifra: il migliore è Oriola con 14 punti. All'Efes non servono i 13 di Motum e gli 11 di Micic.

Video - Highlights: Barcellona Lassa-Anadolu Efes 80-65

02:13

Video - Run'n'Gun: L'arte del tiro da 3. Segreti e maestri: da Bird a Miller, fino a Belinelli e Curry

14:53
0
0