Imago

Italia-Lituania, sfida di ricordi: la strada per i Mondiali passa per la nostra "bestia nera"

Italia-Lituania, sfida di ricordi: la strada per i Mondiali passa per la nostra "bestia nera"

Il 28/11/2018 alle 17:05

Italia-Lituania chiude il girone d'andata della seconda fase delle qualificazioni ai Mondiali di Cina: si gioca giovedì sera, a Brescia, con roster ancora rivisti per le assenze dei giocatori impegnati in NBA ed Eurolega. Con una vittoria, gli Azzurri avrebbero la qualificazione in tasca, ma la Lituania non è squadra che fa sconti o regali...

Giovedì sera, a Brescia, sarà Italia-Lituania, una sfida dai tanti ricordi e dal gusto agrodolce tendente all'amaro: perché è vero che il leggendario argento olimpico di Atene 2004 è passato proprio attraverso una vittoria epica contro la nazionale baltica, ma è altrettanto vero che, negli ultimi quattro incroci a Eurobasket, la Lituania ci ha sempre condannato, in particolare con le pesantissime sconfitte del 2013 e 2015, stroncando ripetutamente i sogni di quella generazione pre-sacchettiana che tanto avrebbe potuto fare ma che, in realtà, nulla ha raccolto.

I numeri fanno rabbrividire: in 14 partite ufficiali, gli azzurri hanno battuto la Lituania soltanto in due occasioni, e la formazione baltica che si presenterà al PalaLeonessa giovedì sera è ancora imbattuta nelle qualificazioni (8/8) e già certa della presenza ai Mondiali di Cina. Con una vittoria, anche l'Italia avrebbe ipotecato il passaggio del turno con ampio anticipo, ma sperare in un "regalo" dei baltici, virtualmente senza più obiettivi, sarebbe l'errore più grande possibile: in Lituania, dove il basket è una religione, non si fanno sconti. A nessuno.

La mitica Italia-Lituania raccontata da Gianmarco Pozzecco

Presenti e assenti: ancora una volta squadre "ristrutturate"

Sarà sicuramente una sfida sui generis, come lo sono state tutte quelle delle finestre delle qualificazioni FIBA, eccezion fatta per quelle di settembre, dove tanti giocatori NBA e di Eurolega hanno potuto dare la propria disponibilità a scendere in campo: e così, mentre a Kaunas, in curiosa contemporanea, andrà in scena la sfida tra le due squadre di club più rappresentative dei due Paesi (Zalgiris e Olimpia Milano), a Brescia si dovranno fare i conti con tante defezioni, penalizzanti per entrambi in egual maniera. Gli Azzurri dovranno fare a meno di Marco Belinelli, Danilo Gallinari (NBA), Nicolò Melli, Daniel Hackett, Gigi Datome, Andrea Cinciarini e Jeff Brooks (Eurolega), mentre la Lituania non potrà schierare Jonas Valanciunas (NBA), Mindaugas Kuzminskas, Arturas Gudaitis, Paulius Jankunas, Arturas Milaknis, Marius Grigonis, Edgaras Ulanovas, Arturas Kavaliauskas e Lukas Lekavicius (Eurolega).

  • I 16 convocati di Meo Sacchetti per il raduno di Brescia
Giocatore Squadra Ruolo Altezza Età
Awudu Abass Brescia SF 200 1993
Pietro Aradori Virtus Bo SG 196 1988
Paul Biligha Venezia C 200 1990
Christian Burns Milano C 203 1985
Leonardo Candi Reggio Emilia PG 190 1997
Ariel Filloy Avellino PG 190 1987
Simone Fontecchio Milano SF 203 1995
Alessandro Gentile Estudiantes SG/SF 200 1992
Riccardo Moraschini Brindisi SG/SF 195 1991
Achille Polonara Sassari PF 205 1991
Giampaolo Ricci Cremona PF 201 1991
Brian Sacchetti Brescia PF 200 1986
Amedeo Tessitori Treviso C 208 1994
Stefano Tonut Venezia SG 194 1993
Luca Vitali Brescia PG 201 1986
Michele Vitali Andorra SG 196 1991

Meo Sacchetti ritrova Alessandro Gentile, accasatosi in Spagna, all'Estudiantes, dopo il mancato approdo in NBA con gli Houston Rockets e inserisce nei 16 Leonardo Candi e Riccardo Moraschini al posto di Andrea Cinciarini (richiamato da Milano per l'emergenza infortuni sul perimetro, date le assenze di Nemanja Nedovic e Amedeo Della Valle) e Diego Flaccadori, rientrato a Trento per problemi fisici. L'Olimpia ha invece dato il nulla osta per Simone Fontecchio e Christian Burns, che torna così a occupare lo slot di passaportato dopo l'esclusione di settembre in favore di Jeff Brooks.

Alessandro Gentile torna in Azzurro dopo aver giocato le prime due gare di qualificazione, contro Romania e Croazia, nel 2017

Alessandro Gentile torna in Azzurro dopo aver giocato le prime due gare di qualificazione, contro Romania e Croazia, nel 2017LaPresse

La Lituania, tra Rytas e veterani d'Europa

Dall'altra parte, coach Dainius Adomaitis potrà comunque schierare una formazione competitiva. Il coach lituano ha attinto a piene mani dal Lietuvos Rytas (la seconda squadra più importante del Paese alle spalle dello Zalgiris), che fornisce ben 4 giocatori, tra cui Eimantas Bendzius e Martynas Echodas, e pescato diversi veterani sparsi per l'Europa: ci saranno Mantas Kalnietis, tornato a pieno regime all'Asvel Villeurbanne (Francia) dopo una stagione trascorsa per gran parte in tribuna a Milano, Adas Juskevicius, esterno di Nanterre (Francia) dotato di un ottimo tiro dalla distanza (ne ha sparati 31 contro Venezia in Champions League due settimane fa), Jonas Maciulis, altra vecchia conoscenza del nostro campionato riciclatosi in Grecia, all'AEK Atene, dopo l'addio al Real Madrid nella scorsa stagione, e Renaldas Seibutis, tiratore micidiale di enorme esperienza internazionale ora in Spagna, a Saragozza.

  • I 12 convocati della Lituania per la partita contro l'Italia
Giocatore Squadra Ruolo Altezza Età
Eimantas Bendzius Lietuvos Rytas PF/SF 203 1990
Arnas Butkevicius Lietuvos Rytas SF 197 1992
Martynas Echodas Lietuvos Rytas C 206 1997
Martinas Geben Juventus C 208 1994
Rokas Giedraitis ALBA Berlino SF 201 1992
Mindaugas Girdziunas Lietuvos Rytas PG 188 1989
Adas Juskevicius Nanterre 92 SG/PG 194 1989
Mantas Kalnietis Asvel PG 196 1986
Jonas Maciulis AEK Atene SF 198 1985
Gytis Masiulis Neptuna Klaipeda SF/PF 207 1998
Renaldas Seibutis Saragozza SG 196 1985
Edgaras Zelionis Afyon PF/C 207 1989
Mantas Kalnietis con la maglia dell'Asvel Villeurbanne: con 12.1 punti e 6.8 assist di media, è il miglior passatore dell'Eurocup.

Mantas Kalnietis con la maglia dell'Asvel Villeurbanne: con 12.1 punti e 6.8 assist di media, è il miglior passatore dell'Eurocup.Imago

La classifica del Gruppo J

Squadra Punti Record
Lituania* 16 8-0
ITALIA 12 6-2
Polonia 8 4-4
Ungheria 8 4-4
Olanda 6 3-5
Croazia 6 3-5

*Le prime tre classificate di ogni girone si qualificano per i Mondiali di Cina, la Lituania è già matematicamente qualificata.

0
0