Getty Images

Team USA in crescita: ai quarti sfiderà la Francia. Delusione Giannis: eliminata la Grecia

Team USA in crescita: ai quarti sfiderà la Francia. Delusione Giannis: eliminata la Grecia

Il 09/09/2019 alle 17:03Aggiornato Il 09/09/2019 alle 17:06

Gli Stati Uniti restano imbattuti grazie al successo sul Brasile ma ora avranno un tabellone complicato per arrivare al titolo Mondiale. Primi avversari i Bleus sconfitti da una favolosa Australia mentre vanno fuori gli ellenici. Per Antetokounmpo e soci è un vero fallimento.

I quarti di finale

Martedì 10 settembre

  • Ore 13 Argentina-Serbia (Dongguan)
  • Ore 15 Spagna-Polonia (Shanghai)

Mercoledì 11 settembre

  • Ore 13 Stati Uniti-Francia (Dongguan)
  • Ore 15 Australia-Repubblica Ceca (Shanghai)

Team USA vince e convince: ora però si fa dura, Francia e Serbia all'orizzonte

Gli Stati Uniti hanno saputo limitare le palle perse (10), hanno avuto 21 assist su 32 canestri e hanno attaccato con più decisione l'area e il canestro (44 tiri da due col 64%, 25 da tre, 42 punti in area). Ora però il livello si alzerà notevolmente: ai quarti c'è la Francia, poi una tra Serbia e Argentina, e nell'eventuale finale sulla carta Spagna o Australia. I Bleus sono formazione lunga, fisica ed esperta, hanno una torre dietro come Rudy Gobert e il talento offensivo di De Colo e Fournier (17 e 21 punti di media), però il dubbio è proprio sulla tenuta difensiva dei due principali attaccanti. Quella potrebbe essere la chiave per Team USA avendo due esterni esplosivi come Walker e Mitchell. Di certo sarà una grande sfida: il Mondiale vero inizia adesso.

Grecia eliminata, delusione enorme per Giannis

Serviva un successo di almeno 13 punti coi cechi, ad un certo punto il vantaggio era stato raggiunto (65-53 a 6' dalla fine) ma poi Giannis ha commesso il quinto fallo e da lì in poi la Grecia non è più riuscita a segnare, vanificando in sostanza la vittoria per 84-77. Nel post partita il ct Skourtopoulos si è lamentato dell'arbitraggio e dei falli fischiati alla stella dei Milwaukee Bucks, un problema quello dell'arbitraggio che però ha coinvolto tante nazionali. La questione vera è che la Grecia si è presentata in Cina come una corazzata, con una preparazione perfetta (solo una sconfitta nelle amichevoli, in overtime con la Serbia all'Acropolis, ndr) e il successo all'esordio col Montenegro per 85-60 pareva fosse una conferma dello status degli ellenici; da lì però è arrivata la sconfitta col Brasile, determinante, poi il balbettante successo sulla Nuova Zelanda per andare alla seconda fase e di conseguenza il ko con gli Stati Uniti, prevedibile ma non in quel modo così arrendevole.

Il grande basket torna su Eurosport

Video - Euforia Clippers con George e Leonard. "Possiamo fare grandi cose e io Paul", dice Kawhi

00:54
0
0