Getty Images

I risultati della notte: Philadelphia e Golden State avanzano, match-point per Boston

I risultati della notte: Philadelphia e Golden State avanzano, match-point per Boston

Il 25/04/2018 alle 08:08

Dal nostro partner OAsport.it

Il quadro delle squadre qualificate alle Semifinali di Conference si arricchisce di altre due squadre. Philadelphia e Golden State hanno vinto i rispettivi impegni nella notte, staccando il pass per il secondo turno dei playoff NBA. Dopo le due vittorie a Miami, Philadelphia ha chiuso i conti in casa. I 76ers si sono aggiudicati gara-5 per 104-91, chiudendo la serie per 4-1. I protagonisti sono stati ancora una volta Joel Embiid (19 punti e 12 rimbalzi) e Ben Simmons (14 e 10), ma è stata un’altra grande prova di squadra per la terza testa di serie ad Est. I Sixers, dopo una prima fase di gara equilibrata, hanno accelerato nel terzo periodo, quando hanno preso il largo con un parziale di 34-20 che ha chiuso le ostilità. Fondamentale, come sempre, il contributo della panchina: J.J. Redick ha realizzato 27 punti con 10/10 dalla lunetta, Marco Belinelli ha fatto la sua parte con 11 punti in 30 minuti e 4/12 al tiro. Philadelphia, che solo due stagioni fa vinceva solamente dieci partite in regular season, approda al secondo turno della Eastern Conference per la prima volta dal 2012.

Sembrava tutto facile per i Boston Celtics, che hanno invece dovuto vincere due volte gara-5 contro Milwaukee. I Celtics erano avanti di 16 punti nel quarto periodo, in pieno controllo, prima di vedere i Bucks farsi sotto e ricucire lo strappo fino al -4 (74-70). A pochi secondi dalla fine il margine è diventato di soli 3 punti grazie a Eric Bledsoe, ma Boston dalla lunetta è riuscita a gestire il risicato vantaggio e portarlo fino al 92-87 finale, utile per riprendersi il controllo della serie e portarsi sul 3-2. Il miglior realizzatore in casa Celtics è stato Al Horford con 22 punti (e 14 rimbalzi), ma fondamentale è stato il contributo del rientrante Marcus Smart, alla prima partita da metà marzo, con 9 punti, 4 rimbalzi e 5 assist. Bene anche Terry Rozier (16 punti). Per i Bucks, invece, non sono bastati i 23 di Khris Middleton e i 17 di Jabari Parker. Tripla doppia sfiorata per Giannis Antetokounmpo con 16 punti, 10 rimbalzi e 9 assist.

C’è già un accoppiamento per il secondo turno dei playoff ed è quello tra New Orleans e Golden State. I Warriors hanno vinto gara-5 contro i San Antonio Spurs, chiudendo la serie per 4-1. I campioni in carica, con una rotazione accorciatissima di dieci uomini, hanno preso il largo prima dell’intervallo, trascinati dal trio composto da Kevin Durant (25 punti), Klay Thompson (24 punti) e Draymond Green (17, 19 rimbalzi e 7 assist). Gli Spurs, tuttavia, non hanno mai alzato bandiera bianca e negli ultimi 12′ hanno provato l’ultimo disperato tentativo, guidati dalla doppia doppia da 30 punti e 12 rimbalzi di LaMarcus Aldridge. Nemmeno i 10 punti di Manu Ginobili, probabilmente all’ultima partite della carriera, sono bastati.

I risultati di martedì 24 aprile:

Boston Celtics–Milwaukee Bucks 92-87 (Boston conduce la serie 3-2)
Philadelphia 76ersMiami Heat 104-91 (Philadelphia vince la serie 4-1)
Golden State Warriors-San Antonio Spurs 99-91 (Golden State vince la serie 4-1)

0
0