Getty Images

I risultati della notte: Randle trascina i Lakers contro Cleveland, Golden State ko a Minnesota

I risultati della notte: Randle trascina i Lakers contro Cleveland, Golden State ko a Minnesota

Il 12/03/2018 alle 08:39Aggiornato Il 12/03/2018 alle 08:40

Dal nostro partner OAsport.it

Nove partite in una notte NBA che sorride particolarmente agli Houston Rockets e ai Toronto Raptors, che allungano in testa a Western ed Eastern Conference, sfruttando le sconfitte delle loro rivali, Golden State e Boston. Crolla ancora Cleveland che perde posizioni in classifica, mentre ad ovest la lotta playoff è davvero entusiasmante.

Nonostante l’assenza di James Harden, tutto facile per Houston nel derby texano contro i Dallas Mavericks, battuti 105-82 grazie soprattutto alla doppia doppia di Chris Paul da 24 punti e 12 assist e ai 26 punti di Eric Gordon. I Rockets, come detto, sfruttano al meglio la sconfitta di Golden State, che deve fare ancora a meno di Steph Curry. I Warriors cadono contro i Minnesota Timberwolves 109-103 sotto i colpi di uno scatenato Karl-Anthony Towns, che trascina la sua squadra ad un’importante vittoria con 31 punti e 16 rimbalzi, mentre ai campioni in carica non basta la doppia doppia di Kevin Durant da 39 punti e 12 rimbalzi.

Anche nella Eastern Conference succede la stessa cosa. Vince la numero uno e perde la due. I Toronto Raptors dominano contro i New York Knicks (132-106) con una grande prova di squadra: sette giocatori in doppia cifra e il migliore è Jonas Valanciunas con 17 punti.

Sconfitta, invece, per Boston che cede 99-97 in casa contro gli Indiana Pacers di un fantastico Victor Oladipo da 27 punti e di un Myles Turner da 19 punti e 10 rimbalzi; mentre ai Celtics non bastano i 20 punti di Marcus Smart.

Con questa vittoria Indiana sale al terzo posto ad est, anche perché i Cleveland Cavaliers crollano contro i Los Angeles Lakers 127-113, palesando ancora una volta i notevoli problemi difensivi. Nella partita da grande ex Isaiah Thomas firma 20 punti e 9 assist, ma è Julius Randle il grande protagonista con una super doppia doppia da 36 punti e 14 rimbalzi. Per i Cavs il solito LeBron James da 24 punti e 10 rimbalzi e poi un buon Larry Nance Jr da 16 punti.

Cleveland ora deve stare molto attenta, perché Washington può puntare al sorpasso e anche Philadelphia non è lontana da LeBron e compagni. I 76ers sono stati impegnati anche loro l’altra notte e hanno vinto agevolmente contro i Brooklyn Nets per 120-97. Ventuno punti di Joel Embiid, ma sono ben otto i giocatori ad andare in doppia cifra, tra cui anche Marco Belinelli con 13 punti.

Nella lotta playoff ad ovest sono importantissime le vittorie di Utah e Denver, con le due squadre che hanno lo stesso record dei Clippers e sono ormai vicinissimi anche ai San Antonio Spurs, attualmente settimi. I Jazz ottengono la loro sesta vittoria consecutiva, battendo 116-99 i New Orleans Pelicans grazie ad uno show di Ricky Rubio, che firma 30 punti e ci aggiunge anche 10 rimbalzi e 7 assist; mentre i Nuggets superano 130-104 i Sacramento Kings con la tripla doppia di Nikola Jokic da 20 punti, 11 rimbalzi e 10 assist.

Chiude il programma la vittoria dei Chicago Bulls sugli Atlanta Hawks per 129-122 con un Bobby Portis da 21 punti, mentre agli Hawks non basta un Taurean Prince da 38 punti.

Il riepilogo dei risultati

New York Knicks – Toronto Raptors 106-132
Atlanta Hawks – Chicago Bulls 122-129
Minnesota Timberwolves – Golden State Warriors 109-103
New Orleans Pelicans – Utah Jazz 99-116
Denver Nuggets – Sacramento Kings 130-104
Dallas Mavericks – Houston Rockets 82-105
Boston Celtics – Indiana Pacers 97-99
Brooklyn Nets – Philadelphia 76ers 97-120
Los Angeles Lakers – Cleveland Cavaliers 127-113

Video - Basketball Heroes: Bob McAdoo, un alieno sbarcato dalla NBA in Italia per dominare

02:28
0
0