Getty Images

I risultati della notte Williams fa 50 e batte Golden State, Chris Paul trascina Houston al successo

I risultati della notte Williams fa 50 e batte Golden State, Chris Paul trascina Houston al successo

Il 11/01/2018 alle 07:32

Dal nostro partner OAsport.it

Undici partite nella notte NBA. Dopo cinque vittorie consecutive cadono i Golden State Warriors. I campioni in carica pagano l’assenza di Steph Curry, fermo per un problema alla solita caviglia, e vengono sconfitti 125-106 dai Los Angeles Clippers, che mettono fine ad una striscia di dodici sconfitte consecutive contro i Warriors. Il grande protagonista della serata è senza dubbio Lou Williams, che firma il suo career high con 50 punti, oscurando anche la prestazione da 40 punti di Kevin Durant.

Tornano alla vittoria gli Atlanta Hawks di Marco Belinelli, che superano in trasferta i Denver Nuggets per 110-97. Per la guardia azzurra ci sono 10 punti e 1 assist a referto in 16 minuti di gioco. Il migliore per gli Hawks è Dennis Schroder, autore di una doppia doppia da 19 punti e 10 assist. A Denver non sono bastati i 25 punti di Gary Harris.

Non si fermano più i Miami Heat, arrivati alla sesta vittoria consecutiva ed ora al quarto posto nella Eastern Conference. La squadra della Florida si impone anche sul campo degli Indiana Pacers per 114-106 grazie ai 20 punti di Goran Dragic e alla doppia doppia da 16 punti e 15 rimbalzi di Hassan Whiteside.

Miami quarta e che sfrutta il ko interno dei Washington Wizards, che cedono davanti al proprio pubblico per 107-104 contro gli Utah Jazz di un Ricky Rubio da 20 punti. Per la squadra della capitale non bastano i 35 punti ed 11 assist di John Wall.

Grande spettacolo al Madison Square Garden con i Chicago Bulls che riescono ad espugnare il campo dei New York Knicks dopo due tempi supplementari (122-119). Notte da ricordare per Lauri Markkanen, che firma il suo career high con 33 punti e conquista anche 10 rimbalzi. In casa Knicks da segnalare la doppia doppia di Michael Beasley (26 punti + 12 rimbalzi) e i 24 punti di Kristaps Porzingis, che con una schiacciata aveva portato il match al secondo overtime.

Restando sempre nella Eastern Conference da segnalare il successo dei Milwaukee Bucks contro gli Orlando Magic (110-103, Antetokounmpo 26 punti) e dei Detroit Pistons sui Brooklyn Nets (114-80, doppia doppia da 24 punti e 20 rimbalzi per Drummond).

Ancora senza James Harden, ma con un meraviglioso Chris Paul da 37 punti, 11 assist e 7 rimbalzi, gli Houston Rockets superano i Portland Trail Blazers per 121-112. Importante per i padroni di casa anche il contributo di Eric Gordon, che mette a referto 30 punti. Agli ospiti non bastano i 29 punti di Damian Lillard e i 24 di CJ McCollum.

Terzo successo di fila per Minnesota. I T’Wolves, dopo aver battuto nettamente i Cleveland Cavaliers, si ripetono anche con gli Oklahoma City Thunder e si impongono 104-88. Jimmy Butler è il migliore dei suoi con 26 punti, ma c’è anche la doppia doppia di Karl-Anthony Towns (18 punti e 12 rimbalzi). Russell Westbrook segna 38 punti e cattura 10 rimbalzi, ma OKC cade per la terza volta consecutiva.

Chiudono il programma le vittorie di Dallas su Charlotte (115-111, Barnes 25 punti e 11 rimbalzi) e di Memphis su New Orleans (105-102, Evans 28 punti).

I risultati della notte

Charlotte HornetsDallas Mavericks 111-115
Indiana Pacers – Miami Heat 106-114
Washington Wizards – Utah Jazz 104-107
Brooklyn Nets – Detroit Pistons 80-114
New York Knicks – Chicago Bulls 119-122 d.t.s
Houston Rockets – Portland Trail Blazers 121-112
Memphis GrizzliesNew Orleans Pelicans 105-102
Milwaukee Bucks – Orlando Magic 110-103
Minnesota Timberwolves – Oklahoma City Thunder 104-88
Denver Nuggets – Atlanta Hawks 97-110
Golden State Warriors – Los Angeles Clippers 106-125

0
0