Getty Images

LeBron James spaziale! Cavaliers ok a Oklahoma. James Harden mata i Wolves

LeBron James spaziale! Cavaliers ok a Oklahoma. James Harden mata i Wolves

Il 14/02/2018 alle 08:43

Dal nostro partner OAsport.it

Lebron James è l’uomo copertina della notte NBA. Serve una prestazione sublime del fuoriclasse nativo di Akron per consentire ai Cleveland Cavaliers di proseguire la striscia di tre vittorie consecutive e lanciare nuovamente il guanto di sfida alle avversarie. I Cavs, infatti, espugnano la Chesapeake Energy Arena, superando 112-120 gli Oklahoma City Thunder e difendendo il terzo posto ad Est in una delle fasi più delicate della stagione, dopo la rivoluzione messa in atto nei giorni scorsi sul mercato. Per James i punti sono 37 con 8 rimbalzi e 8 assist, un rendimento da leader assoluto per tenere a bada i tentativi di rimonta dei Thunder, guidati da Russell Westbrook (21 punti e 12 assist), Steven Adams (22 punti e 17 rimbalzi), Carmelo Anthony (24 punti) e Paul George (25 punti). Tra le fila dei Cavaliers, buone anche le prove dei nuovi arrivati Jordan Clarkson, Larry Nance Jr. e Rodney Hood, tutti in doppia cifra con un discreto minutaggio e abili nel sopperire anche all’assenza pesante di Kevin Love.

Ma l’altro grande protagonista della notte è James Harden, autore di una prova sontuosa contro i Minnesota Timberwolves, stesi dagli Houston Rockets con un perentorio 108-126 grazie a 34 punti e 13 assist del fuoriclasse statunitense, autore anche di 6 triple e autentico trascinatore dei suoi verso una vittoria recante il marchio anche di Ryan Anderson, autore di 21 punti, e Chris Paul, che effettua una prestazione di grande sostanza con 13 punti, 8 rimbalzi e 7 assist. Non bastano ai Wolves, invece, le giocate del solito Karl-Anthony Towns (35 punti e 12 rimbalzi) e Jeff Teague (25 punti e 8 assist) per avere la meglio sui Rockets, sempre più proiettati verso un testa a testa con i Golden State Warriors per il primato ad Ovest.

I Toronto Raptors, intanto, resistono con qualche sofferenza al tentativo di rimonta dei Miami Heat, ma prevalgono 115-112 e, con la sesta vittoria consecutiva, consolidano la prima piazza nella Eastern Conference, trovando in DeMar DeRozan (27 punti) e Kyle Lowry (22 punti) le armi vincenti per scardinare la retroguardia degli Heat, trascinati invano da uno strepitoso Goran Dragic, autore di 28 punti. Privi di LaMarcus Aldridge, intanto, i San Antonio Spurs cadono al Pepsi Center contro i Denver Nuggets, che vincono 117-109 grazie ad un superbo Nikola Jokic, autore di una tripla doppia con 23 punti, 13 rimbalzi e 11 assist. Ottime anche le prove di Jamal Murray (17 punti con 3/6 da tre punti) e Will Barton (20 punti), mentre tra le fila dei Spurs brilla soltanto il centro francese Joffrey Lauvergne, autore di 26 punti e 11 rimbalzi.

C’è lo zampino di Giannis Antetokounmpo (15 punti e 15 rimbalzi) nella vittoria dei Milwaukee Bucks contro gli Atlanta Hawks, sconfitti 97-92 dalla quarta forza ad Est nonostante i 18 punti del solito folletto tedesco Dennis Schroder. Sono ben 13, infine, i giocatori in doppia cifra nella sfida tra i Dallas Mavericks e i Sacramento Kings, contraddistinta dal successo per 114-109 dei ragazzi allenati da Dave Joerger, trascinati da un superbo Zach Randolph, autore di 22 punti, mentre ai Mavs non bastano 19 punti e 13 rimbalzi dello scatenato J.J. Barea.

Di seguito, il riepilogo dei risultati della notte NBA:

Toronto Raptors-Miami Heat 115-112
Milwaukee Bucks-Atlanta Hawks 97-92
Minnesota Timberwolves-Houston Rockets 108-126
Oklahoma City Thunder-Cleveland Cavaliers 112-120
Dallas Mavericks-Sacramento Kings 109-114
Denver Nuggets-San Antonio Spurs 117-109

Video - 57 punti a 32 anni: LeBron James è ancora il Re della NBA

01:11

Mauro Deriso

0
0