Getty Images

Gallinari e i Clippers fanno la storia dei playoff NBA: rimonta da -31 e Golden State battuta

Gallinari e i Clippers fanno la storia dei playoff NBA: rimonta da -31 e Golden State battuta
Di Eurosport

Il 16/04/2019 alle 08:56Aggiornato Il 16/04/2019 alle 09:17

Dal nostro partner OAsport.it

Due serie sono andate avanti in questa notte di playoff NBA, con emozioni importanti in entrambe, pur nella loro differenza. Andiamo a vedere quello che è accaduto in campo, in partite dall’estrema imprevedibilità e dall’altissimo punteggio

Golden State Warriors - Los Angeles Clippers 131-135

La sorpresa più grande la firmano i Los Angeles Clippers, che firmano una rimonta storica, di proporzioni mai viste per la franchigia, contro i Golden State Warriors. L’avvio di Golden State è sullo standard della franchigia, nonostante l’infortunio di DeMarcus Cousins dopo soli 3’ di gioco (strappo alla coscia e probabile stagione finita), prenderà il suo posto Andrew Bogut. Curry trascina i suoi mandando i protagonisti in spogliatoio sul 73-50, un punteggio che avrebbe potuto mettere la parola fine al match. L’inizio di terzo quarto infatti continua sulla scia del primo tempo, con i Campioni in carica che allungano il vantaggio a +31. A 7’31” dalla fine del terzo quarto dunque, la partita pare conclusa, con un tiro libero di Kevin Durant (21 punti) a consegnare il 94-63 ai Campioni NBA. Proprio in quel momentoperò, inizia lo show dei Clippers. Da Lou Williams che si sblocca e decide di scrivere il suo nome nella storia di questa partita(36 punti, 17 nel solo 3° quarto) a Montrezl Harrell (25 e 10 rimbalzi) passando per JaMychal Green (13) e un eccellente Danilo Gallinari (24).

Ma a 3’ dalla fine è proprio il Gallo che manca la tripla del sorpasso, e Golden State incalza. Basteranno pochi minuti e la grinta di due rookie, Landry Shamet e Shai Gilgeous-Alexander ad accendere la fiamma ai Clippers: tripla e sorpasso 133-131. Nell’ultimo time out, Golden State non organizza bene l’attacco e Curry (29) sbaglia la tripla della vittoria. Dalla lunetta, nella metà campo offensiva di una LA già in preda ai festeggiamenti, Harrell fa 2/2 e consegna l’1-1 ai Clippers, 135-131, in una storica vittoria sbancando l’Oracle Arena. Rimontando dal -31, quella dei Clippers è la rimonta più ampia nella storia dei playoff NBA dal 2000. Altro dato da segnalare è quello che riguarda gli 85 punti segnati da Los Angeles nel solo secondo tempo. Due quarti da topo team che hanno permesso di rimontare, e limitare, la squadra di Curry e compagni. Danilo Gallinari, protagonista della rimonta, ne segna 24 con 6 assist e 4 rimbalzi.

Philadelphia 76ers - Brooklyn Nets 145-123

I Philadelphia 76ers, dopo la prestazione poco convincente della prima gara, questa volta recuperano Joel Embiid e gli effetti si vedono: i Brooklyn Nets cadono per 145-123 subendo tutta la furia dei Sixers in un terzo quarto concluso con un parziale di 51-23. I padroni di casa trovano un apporto significativo da un po’ tutti, ed inoltre nessuno deve restare in campo per più di 30 minuti. Ben Simmons infila una tripla doppia da 18 punti, 10 rimbalzi e 12 assist, Joel Embiid una prestazione da 23 e 10, ma complessivamente sono in sei a trovare la via della doppia cifra. Per i Nets arrivano 19 punti di Spencer Dinwiddie. La serie si sposta a Brooklyn sul punteggio di 1-1, e avrà dunque la certezza di terminare in cinque partite.

Questi i risultati della notte NBA:

  • Philadelphia 76ers-Brooklyn Nets 145-123 (Serie 1-1)
  • Golden State Warriors-Los Angeles Clippers 131-135 (Serie 1-1)

Video - Vintage Basket, la dinastia Gallinari: Vittorio il gregario, Danilo il fuoriclasse

01:39
0
0