Getty Images

Milwaukee Bucks-Toronto Raptors: preview e pronostico della finale della Eastern Conference

Milwaukee Bucks-Toronto Raptors: preview e pronostico della finale della Eastern Conference

Il 15/05/2019 alle 16:20

Le prime due teste di serie della Eastern Conference si incrociano nella finale più attesa: sarà una serie con tante sfaccettature difensive attorno alla sfida tra le due superstar, Giannis Antetokounmpo e Kawhi Leonard.

(1) Milwaukee Bucks vs. (2) Toronto Raptors

  • Pronostico: 4-2 Milwaukee

Milwaukee-Toronto è la finale di Conference probabilmente più giusta e più attesa, tra due squadre che condividono diversi aspetti nella filosofia di gioco (specialmente difensivi) ma che, nonostante una grande profondità di roster, dipendono in maniera (quasi) totale dai rispettivi giocatori franchigia: Giannis Antetokunmpo e Kawhi Leonard.

Partiamo dal contesto. Seppur dotate di grande potenza di fuoco complessiva, Milwaukee e Toronto restano due squadre che forgiano i loro successi nella metacampo difensiva, fattore che tenderà a essere protagonista anche nella serie. I Bucks, nel dettaglio, sono la miglior squadra per efficienza difensiva in regular-season e nei playoff (rispettivamente 103.0 e 97.1 punti subiti per 100 possessi), mentre i Raptors si sono piazzati al 4° posto in stagione (104.3) e seguono al secondo in post-season (97.5). Per darvi un'idea, nessun'altra squadra qualificata per i playoff ha un'efficienza difensiva migliore di 101 (al terzo posto ci sono gli Indiana Pacers, eliminati 4-0 al primo turno, con 101.2).

  • La Top 5 per efficienza difensiva
Regular season Playoff
Milwaukee Bucks - 103.0 Milwaukee Bucks - 97.1
Utah Jazz - 103.2 Toronto Raptors - 97.5
Indiana - 104.2 Indiana Pacers - 101.2
Toronto Raptors - 104.3 Boston Celtics - 101.8
Oklahoma City Thunder - 104.7 Houston Rockets - 104.4

Nello specifico, Milwaukee è la miglior difesa della NBA per protezione del ferro e della linea dei tre punti, le zone "hot" della pallacanestro moderna, ma i Raptors sono reduci da un'estenuante serie in 7 gare contro i Sixers dove hanno mostrato di saper accettare anche i ritmi bassi e una spiccata fisicità nel gioco, spesso al limite della bully-ball. Milwaukee ha probabilmente qualche arma in più da pescare dalla panchina, ma anche un'esperienza complessiva generale minore: l'intero roster dei Raptors somma 116 gare disputate in finale di Conference, mentre quello dei Bucks arriva appena a 24, tutte nella saccoccia di George Hill ai tempi dei San Antonio Spurs.

Lo scontro fra star: Giannis Antetokounmpo vs Kawhi Leonard

Del supporting-cast, dei giocatori underrated, delle stelle in fieri e dello scontro tra vecchi big-men potremmo parlare per ore, perché tra Lowry-Bledsoe, Middleton-Siakam e Gasol-Lopez avremmo decine di argomenti, ma i fari della serie saranno puntati dritti sullo scontro tra le due superstar, Giannis Antetokounmpo e Kawhi Leonard. Stesso ruolo, stesso amore per gli isolamenti palla in mano, ma caratteristiche fisiche e soprattutto tecniche differenti, Giannis e Kawhi sono stati l'anima delle due squadre nel viaggio verso le finali di Conference.

Giannis Antetokounmpo e Kawhi Leonard: in regular-season, i Milwaukee Bucks sono 3-1 sui Toronto Raptors.

Giannis Antetokounmpo e Kawhi Leonard: in regular-season, i Milwaukee Bucks sono 3-1 sui Toronto Raptors.Getty Images

Per il greco è stato l'anno della definitiva consacrazione a livello di volto della NBA, per The Klaw la chance di cancellare i dissapori della scorsa stagione a San Antonio e giocarsi - ora seriamente - la possibilità di vincere in Canada e disegnarsi un nuovo futuro, essendo in scadenza di contratto a fine anno con tante squadre (Clippers su tutte) pronte a firmarlo a peso d'oro. Le cifre registrate da Antetokounmpo e Leonard nella post-season sono scintillanti, tali da collocarli rispettivamente al primo e secondo posto per efficiency rating (31.31 e 30.58). Niente di sorprendente per Giannis, che era già primo in regular-season (30.95), mentre i numeri di Leonard (settimo con 25.89) testimoniano il salto di qualità compiuto dalla star di Toronto, soprattutto nella serie contro Philadelphia.

  • Antetokounmpo vs Leonard: le cifre nei playoff
PTS REB AST STL EFF
Antetokounmpo 27.4 11.3 4.4 1.2 31.31
Leonard 31.8 8.5 3.6 1.3 30.58

Stili diversi, dicevamo. I Bucks sono stati interamente forgiati sulle caratteristiche di Antetokounmpo, una squadra di tiratori (compreso Brook Lopez, vero uomo in più) per aprire l'area agli isolamenti del greco dalla punta, e sfruttare quella sua qualità unica di arrivare al ferro con due falcate e un euro-step possibile soltanto grazie alle sue leve infinite. Milwaukee è la seconda squadra NBA per triple tentate e realizzate alle spalle di Houston, ma non grazie a Giannis, tiratore modesto dall'arco, suo punto debole principale. Vive soprattutto di isolamenti anche Kawhi Leonard (ma con una capacità di coinvolgere i compagni nettamente minore, suo punto debole), grazie a quel suo retaggio old-school che lo rende uno dei giocatori più immarcabili ed efficienti nel mid-range, probabilmente assieme a Kevin Durant e Jimmy Butler: il suo palleggio-arresto e tiro mortifero dalla media distanza è un fondamentale sempre più in disuso, e per questo più difficile da contenere per difese ormai abituate a un basket differente. Il buzzer-beater segnato contro i Sixers, a coronamento di una striscia che lo ha visto realizzare 13 degli ultimi 15 punti della sua squadra, è il perfetto esempio del suo stile di gioco: quel gesto e quel pallone finito in fondo alla retina dopo aver rimbalzato quattro volte sul ferro potrebbe essere il perfetto incipit di una favola da raccontare per generazioni in Canada, ma il nostro pronostico va dall'altra parte: Milwaukee in 6.

Video - Kawhi Leonard, l'eroe di Toronto nel segno del papà assassinato quand'era ragazzo

01:22
0
0