Getty Images

Philadelphia batte i Lakers, Golden State in volata su Miami, show di Doncic contro Portland

Philadelphia batte i Lakers, Golden State in volata su Miami, show di Doncic contro Portland

Il 11/02/2019 alle 07:58Aggiornato Il 11/02/2019 alle 08:04

La nottata NBA vede il convincente successo dei Philadelphia 76ers sui Los Angeles Lakers per 143-120, mentre i Golden State Warriors domano in rimonta i Miami Heat per 120-118. Luka Doncic show a Dallas: i Mavericks battono Portland 102-101 con lo sloveno grandissimo protagonista nell’ultimo periodo.

Dopo il successo a Los Angeles dello scorso 30 gennaio, i Philadelphia 76ers (36-20) si aggiudicano anche il remake casalingo della sfida contro i Lakers (28-28) per 143-120, riprendendosi la quarta posizione nella Eastern Conference a scapito dei Boston Celtics. È la seconda uscita positiva consecutiva di una squadra tremendamente cambiata alla trade deadline, forte ora di uno degli starting-five più completi e pericolosi dell’intera Lega. Dopo lo show di Redick contro Denver, è Joel Embiid a prendersi il palcoscenico con una doppia-doppia da 37 punti e 14 rimbalzi, seguito dai 22 di Tobias Harris. Per i gialloviola, inutili i 39 puntidi Kyle Kuzma e la quasi-tripla doppia di LeBron James da 18 punti, 10 rimbalzi e 9 assist.

Nell’altro big-match della nottata, i Golden State Warriors (40-15) infilano il quarto successo consecutivo superando i Miami Heat (25-29) 120-118 e allungano in testa alla Western Conference con tre gare di vantaggio sui Denver Nuggets. I campioni in carica reagiscono dopo un inizio sonnolento che li vede precipitare anche a -19 (26-7 dopo 8’) e piazzano la zampata decisiva negli ultimi secondi con Kevin Durant e DeMarcus Cousins. KD è il top-scorer con 39 punti (16/24 dal campo con un irreale 15/17 da due), seguito dai 29 di Klay Thompson (6/13 dall’arco).

Alle spalle dei Miami Heat, gli Orlando Magic (25-32) centrano il terzo risultato utile consecutivo passando 124-108 nella trasferta in Georgia contro gli Atlanta Hawks (18-38). Intero quintetto in doppia cifra per i Magic, guidato da Nik Vucevic a quota 19 con 12 rimbalzi, cui fanno eco i 17 a testa di Evan Fournier e Jonathan Isaac.

I Sacramento Kings (30-26) accorciano a sola mezza partita di distanza dai Los Angeles Clippers e dall’ottavo posto nella Western Conference grazie alla vittoria per 117-104 sui derelitti Phoenix Suns (11-47), giunti al 14° ko consecutivo. Gara già chiusa all’intervallo (63-44), con 32 punti di Marvin Bagley e 18 di Buddy Hield.

Chiude il quadro della nottata la sorprendente vittoria dei Dallas Mavericks (26-29) sui Portland Trail Blazers (33-22), un successo per 102-101 arrivato grazie a un parzialone pazzesco di 24-9 nel quarto periodo con Luka Doncic (manco a dirlo) grande protagonista. L’ex-stella del Real Madrid segna 13 dei suoi 28 punti nell’ultimo quarto, ben supportato dai 24 di Tim Hardaway Jr. Per Portland, non servono i 30 di Damian Lillard.

I risultati della nottata:

  • Dallas Mavericks-Portland Trail Blazers 102-101
  • Philadelphia 76ers-Los Angeles Lakers 143-120
  • Sacramento Kings-Phoenix Suns 117-104
  • Atlanta Hawks-Orlando Magic 108-124
  • Golden State Warriors-Miami Heat 120-118

Video - Quando LeBron James salvò la NBA del lock-out grazie alla lettera di una cameriera

01:13
0
0