Getty Images

Philadelphia vince con uno show di Embiid, Utah batte Boston senza Irving

Philadelphia vince con uno show di Embiid, Utah batte Boston senza Irving

Il 10/11/2018 alle 08:23Aggiornato Il 10/11/2018 alle 08:35

Dal nostro partner OAsport.it

Un Joel Embiid in formato MVP trascina i Philadelphia 76ers alla vittoria 133-132 contro gli Charlotte Hornets dopo un supplementare. Una prestazione straordinaria del centro camerunese, che realizza il suo season high con 42 punti e ci aggiunge anche 18 rimbalzi. In casa Sixers c’è anche la tripla doppia sfiorata da Ben Simmons, che chiude con 22 punti, 13 assist ed 8 rimbalzi.

Tornando alla partita, Philadelphia chiude all’intervallo con 15 punti di vantaggio, prima di subire la rimonta degli Hornets, che si concretizza in un ultimo quarto da 34-23. Charlotte ha anche l’occasione di vincere prima del supplementare, ma Walker (30 punti per lui alla fine) sbaglia il tiro ad un secondo dal termine prima di un altro errore di Redick che sancisce l'overtime: si gioca punto a punto fino alla stoppata decisiva di Simmons sul tiro di Walker e i successivi liberi del +4 di Embiid.

Arrivo in volata anche per un’altra sfida, quella tra Brooklyn e Denver. Sono i Nets a imporsi per 112-110 con un canestro a tre decimi di secondo dalla fine di Caris LeVert (17 punti al termine). Brooklyn comincia bene, chiudendo sul +10 la prima frazione, prima di subire la progressiva rimonta degli ospiti, che sprecano anche un vantaggio di quattro punti a un minuto dalla fine. Decisivi per i Nets i 23 punti di D’Angelo Russell, mentre a Denver non basta la doppia doppia da 37 punti e 21 rimbalzi di Nikola Jokic, che perde, però, anche sei palloni, l’ultimo decisivo a venti secondi dal termine.

Bella vittoria degli Utah Jazz, al loro secondo successo consecutivo: 123-115 il punteggio finale contro i Boston Celtics, che pagano l’assenza di Kyrie Irving. Super prestazione di Joe Ingles, miglior marcatore del match con 27 punti, ma fondamentali anche i 21 punti di Donovan Mitchell e la doppia doppia di Rudy Gobert (17 punti e 15 rimbalzi). Per i Celtics ci sono i 22 punti di Terry Roozier e i 21 di Jason Tatum.

Continua la crisi dei Minnesota Timberwolves, arrivati alla loro quinta sconfitta di fila. Questa volta sono i Sacramento Kings a festeggiare, imponendoi 121-110 al termine di un match che ha mostrato ancora una volta i problemi difensivi dei Wolves, peggior squadra della Lega per punti subiti. Venticinque punti per un ottimo Willie Cauley-Stein e doppia doppia per De’Aron Fox (16 punti e 10 assist) e Buddy Hield (15 punti e 10 rimbalzi), mentre a Minnesota non basta un super Karl-Anthony Towns da 39 punti e 19 rimbalzi.

Ci pensano i 22 punti e 10 rimbalzi di Victor Oladipo a far vincere gli Indiana Pacers sul campo dei Miami Heat con il punteggio di 110-102. Fondamentale anche il contributo dalla panchina di Domantas Sabonis, che mette a referto 17 punti e 11 rimbalzi. Per gli Heat ci sono 20 punti di Kelly Olynyk ed un Hassan Whiteside da 11 punti e 20 rimbalzi.

Netta vittoria dei Detroit Pistons contro gli Atlanta Hawks per 124-109 con un Andre Drummond da 23 punti e 11 rimbalzi; mentre gli Orlando Magic, trascinati dalla doppia doppia di Nikola Vucevic (21 punti e 14 rimbalzi), infliggono un’altra sconfitta agli Washington Wizards, imponendosi 117-108.

I risultati della notte

  • Orlando Magic – Washington Wizards 117-108
  • Philadelphia 76ers – Charlotte Hornets 133-132
  • Atlanta Hawks – Detroit Pistons 109-124
  • Miami Heat – Indiana Pacers 102-110
  • Denver Nuggets – Brooklyn Nets 110-112
  • Utah Jazz – Boston Celtics 123-115
  • Sacramento Kings – Minnesota Timberwolves 121-110

Video - Il più alto, basso, vecchio, giovane, magro e pesante: le curiosità della stagione NBA

01:06

Andrea Ziglio

0
0