Getty Images

Melli al Rising Stars all'All-Star Game? Lui non ci voleva credere: "Stavo andando alle Bahamas"

Melli al Rising Stars all'All-Star Game? Lui non ci voleva credere: "Stavo andando alle Bahamas"

Il 14/02/2020 alle 18:50Aggiornato Il 15/02/2020 alle 09:37

Anche l'italiano scenderà sul parquet di Chicago per il week end dell'All-Star Game, nella sfida del Rising Stars: la gara tra i migliori giocatori ai primi due anni di NBA. L'ex Milano non ci crede: "Ho dovuto cambiare i miei piani, stavo andando alle Bahamas con mia moglie".

Incredibile, ma vero. Anche Nicolò Melli avrà una sua parte nel week end dell’All-Star Game, venendo chiamato per la partita del Rising Stars (i migliori giocatori ai primi due anni di NBA) a seguito dell’infortunio di DeAndre Ayton. Il giocatore dei New Orleans Pelicans stava per partire per le Bahamas per il viaggio di nozze con sua moglie, ma ha dovuto cambiare i piani per essere con i migliori giocatori della NBA a Chicago.

" Ho dovuto cambiare tutti i miei piani, ma va bene così. Dovevo andare alle Bahamas con mia moglie. Sono molto felice di aver cambiato i miei piani. È l'All-Star game, potrebbe essere un'esperienza irripetibile e sono sicuro che mi divertirò. Quando me l'hanno detto non ci volevo credere. Ho subito risposto: 'è uno scherzo'?"

Solitamente l’evento Rising Stars vede giocatori giovani in campo (ai primi due anni di NBA), mentre Melli è un classe ’91 (29 anni) ma non è comunque il più ‘vecchio’ di tutti i tempi...

" È vero. Solitamente nel Rising Stars tutti i giocatori hanno 19 o 20 anni, forse 22. Io ho 29 anni e questo lo rende ancora più eccitante per me"

Ci sarà la sfida contro Zion Williamson (suo compagno di squadra)

" Non so se farò il difensore in questa partita. Tutti cercheranno di godersi la giornata e di divertirsi il più possibile"

Non riesci ad andare alle Bahamas con tua moglie per il viaggio di nozze?

" Andrò comunque alle Bahamas"

Video - Nicolò Melli vola in NBA coi Pelicans: le migliori giocate nell’Eurolega 2018-2019

01:03