Getty Images

Melli convocato per il Rising Stars di NBA: prende il posto dell'infortunato DeAndre Ayton

Melli convocato per il Rising Stars di NBA: prende il posto dell'infortunato DeAndre Ayton

Il 13/02/2020 alle 19:04Aggiornato Il 13/02/2020 alle 19:26

L'ala grande dei Pelicans è stato convocato all'ultimo per il Rising Stars, sfida tra i migliori giocatori ai primi due anni di NBA, con il solito modello Team USA vs Resto del Mondo. In campo quindi anche l'ex Milano che prende il posto dell'infortunato DeAndre Ayton (Phoenix) che ha dovuto dare forfait per un problema alla caviglia.

Anche Nicolò Melli tra le stelle! L’ala grande dei New Orleans Pelicans è stato infatti convocato per il Rising Stars tra Team USA e Resto del mondo, in programma nella notte tra venerdì 14 e sabato 15 febbaio (primo evento della NBA All-Star Weekend 2020). Il n° 20 della Nazionale italiana ha preso il posto di DeAndre Ayton (Phoenix Suns) fermato da un problema alla caviglia.

Allo United Center di Chicago, per la sfida tra i migliori giocatori ai primi due anni di NBA, ci sarà quindi l’ex Milano, classe ’91, che proverà a dire la sua al posto della prima scelta assoluta al Draft del 2018. Una bella notizia per Nicolò Melli, che proprio in queste ultime settimane sta ritrovando continuità ai Pelicans dopo un periodo negativo, quando era finito in fondo alle rotazioni di Alvin Gentry.

Nel Team Resto del Mondo, oltre a Nicolò Melli, ci saranno anche Doncic (Dallas), Gilgeous-Alexander (Oklahoma City Thunder), Okogie (Minnesota), Mykhailiuk (Detroit), Wagner (Washington) e i Rookie Alexander-Walker (Pelicans), RJ Barrett (New York Knicks), Clarke (Memphis) e Hachimura (Washington).

Nicolò Melli è il terzo italiano ad entrare nella sfida del Rising Stars dopo Danilo Gallinari (New York Knicks) nel 2010 da Sophomore e Andrea Bargnani (Toronto Raptors) nel 2008 da Sophomore e nel 2007 da Rookie. In questa sfida c’è stato anche Ettore Messina che ha fatto il coach del Team World nel 2016.

Video - LeBron James: "Kobe è una leggenda e le leggende non muoiono mai"

00:41