LaPresse

Carmelo Anthony lascia la nazionale: è il più vincente di sempre

Carmelo Anthony lascia la nazionale: è il più vincente di sempre

Il 22/08/2016 alle 16:17Aggiornato Il 22/08/2016 alle 16:25

Dopo essersi messo al collo il terzo oro olimpico, Carmelo Anthony ha annunciato il ritiro dal Team USA: la stella dei New York Knicks ha cominciato a giocare con la nazionale nel 2004, raccogliendo anche un bronzo olimpico, un bronzo ai Mondiali e un oro ai Giochi panamericani

" Questa è la fine. Mi sono vincolato alla nazionale nel 2004. Ho visto il peggio e il meglio, e sono rimasto. E oggi sono ancora qui, dopo tre medaglie d’oro… – Carmelo Anthony."

Tre medaglie d’oro. Nessuno, nella storia delle Olimpiadi, ha vinto più di Carmelo Anthony. Con la medaglia conquistata nella finale di Rio contro la Serbia, Melo ha messo la freccia, raggiungendo il top della lista: contando anche il bronzo raccolto ad Atene 2004, la sua prima apparizione con la maglia della nazionale a stelle e strisce, la stella dei Knicks ha messo in bacheca 4 medaglie, come i grandi dell’ex Unione Sovietica, Gennadi Volnov e Sergei Belov, ma nessuno, nel mondo intero, ne possiede tre del metallo più pregiato.

  • I giocatori più medagliati della storia delle Olimpiadi
# GIOCATORE NAZIONE OLIMPIADI ORO ARGENTO BRONZO TOTALE
1 Carmelo Anthony USA 2004-2016 3 0 1 4
2 Gennadi Volnov URSS 1960-1972 1 2 1 4
3 Sergei Belov URSS 1968-1980 1 0 3 4
4 David Robinson USA 1988-1996 2 0 1 3
4 LeBron James USA 2004-2012 2 0 1 3
6 Kresimir Cosic YUG 1968, 76, 80 1 2 0 3

Anthony lascia la nazionale dopo un percorso lunghissimo, iniziato nell’estate di passaggio del suo anno da rookie a sophomore nella NBA, il momento peggiore della storia della pallacanestro del Team USA: al bronzo di Atene 2004 era seguito un altro bronzo ai Mondiali del 2006, un flop che aveva portato alla costruzione del “Redeem Team”, che avrebbe poi aperto un altro ciclo pazzesco di vittorie a cominciare dalle Olimpiadi di Pechino 2008.

Anthony c’è sempre stato, ha chiuso con 7 punti e 7 rimbalzi la finale contro la Serbia, rafforzando il primo posto nella lista dei marcatori olimpici del Team USA (336 punti) e superando David Robinson nella speciale graduatoria dei rimbalzi: è ancora suo il record di punti realizzati in una singola partita, quei 37 sparati contro la Nigeria a Londra 2012, con 10 triple mandate a bersaglio.

Recentemente, Anthony aveva dichiarato all’interno di un’intervista a ESPN che i successi alle Olimpiadi gli avrebbero permesso di lenire il dolore per non aver vinto alcun titolo NBA: “La maggior parte dei giocatori non ha mai avuto nemmeno l’occasione di vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi, figuriamoci tre medaglie. Quando smetterò di giocare, potrò guardarmi alle spalle e dire di aver avuto una grande carriera, anche se non dovessi vincere un anello NBA”.

0
0