Eurosport

Blatt-Treviso: addio

Blatt-Treviso: addio
Di Eurosport

Il 09/06/2007 alle 22:38Aggiornato

David Blatt non è più l'allenatore della Benetton Treviso. La decisione dopo l'incontro con il General Manager Marco Atripaldi

David Blatt lascia la Benetton Treviso. Lo ha comunicato lui stesso al termine dell"incontro con il General Manager biancoverde: "Oggi abbiamo deciso con Marco Atripaldi che non proseguirò il mio rapporto contrattuale con la Benetton. Questo per il bene della società che ha la precedenza assoluta e che non può quindi attendere ulteriormente per progettare la squadra e il futuro del club".

Blatt lascia la panchina trevigiana dopo due anni e la vittoria di uno scudetto (2005/2006), una Supercoppa Italiana (2006/2007) e una Coppa Italia (2006-2007): "Oggi è un giorno molto triste – ha dichiarato il tecnico israelo-statunitense - per me è stata davvero durissima prendere questa decisione, ho avuto la fortuna di lavorare due anni a Treviso in un'organizzazione eccezionale come quella della Benetton Basket, club ai massimi livelli che mi ha dato la possibilità di allenare ragazzi incredibili, grandi giocatori e grandi uomini ammirati da tutto il basket europeo". Ancora sconosciuto il destino di Blatt: "Io non so ancora quale sarà il mio futuro, spero ancora ai massimi livelli in Eurolega o nella NBA, e mi sembra giusto che Treviso sia libera di muoversi dopo la mia decisione".

La Benetton Treviso volta quindi pagina. Lo ha confermato Atripaldi: "Sono dispiaciuto per la fine della collaborazione con David, credo di avere fatto tutto il possibile per trattenerlo sulla nostra panchina e prolungare il suo contratto, alla fine però non si poteva aspettare ulteriormente e ha prevalso l'interesse del club di programmare il proprio futuro a fronte della necessità del coach di avere ancora tempo per valutare situazioni alternative alla nostra. Mi dispiace non poter lavorare con lui, ma ora è necessario voltare pagina e ricostituire al più presto lo staff tecnico per la prossima stagione della Benetton Basket, che deve essere all'altezza delle tradizioni di questo club".

Claudia Fragapane

0
0