LaPresse

Brescia graffia anche in gara 3 beffando una Varese orgogliosa: prima semifinale di sempre

Brescia graffia anche in gara 3 beffando una Varese orgogliosa: prima semifinale di sempre

Il 16/05/2018 alle 22:54Aggiornato Il 16/05/2018 alle 23:32

Dopo un supplementare agguantato dall'Openjobmetis con una prodezza di Cain, la Germani vince chiude la serie raggiungendo in semifinale Milano. Storico traguardo per la Leonessa, trascinata in questa partita da Moore (17), Cotton (12) e Michele Vitali (14). Onore a una meravigliosa Openjobmetis: avanti per 35 minuti abbondanti e ancora una volta sconfitta.

Eurosport Player : Segui l’evento LIVE

Guarda Eurosport

La Germani Brescia è in semifinale playoff per la prima volta nella sua storia. Sotto di 19 punti contro una bellissima Varese guidata da Avramovic e Tambone – strepitosi al tiro nel terzo quarto – i ragazzi di Diana rimontano e vincono dopo un supplementare 64-69. Dal 24 maggio Leonessa in campo contro incontrerà l’EA7 Emporio Armani Milano per la prima semifinale di sempre.

La cronaca

Inizio con polveri bagnatissime, roba da 9 punti totali in oltre 5 minuti di gara. Con 4 punti in fila (7 dei primi 10 dei suoi) è il solito Landry a dare il primo vantaggio significativo a Brescia (4-12), che chiude avanti di 6 la prima frazione con Varese che si sblocca da quota 4 solo nell’ultimo minuto del primo parziale. Con tre triple di Tambone, Avramovic e Vene Varese prende energia e con essa tutto il PalA2A: -2. E’ lotta furente in campo: due squadre che non sanno, né vogliono risparmiarsi e nella bolgia biancorossa i padroni di casa si infiammano fino a ribaltare e andare avanti 22-19, chiudendo un parziale di 11-0 che sposta l’inerzia. Il tabellone dopo i primi 20’ dice 26-23: pochi punti segnati e gara aperta a ogni possibile risultato.

Avramovic e Tambone sono caldi: triple su triple per cominciare il terzo quarto e Varese che tocca il +15. L’energia dei ragazzi di Caja è quella classica delle gare casalinghe, che ha portato alle 7 vittorie consecutive tra le mura amiche nella seconda parte di stagione regolare. Brescia è bombardata e stordita, piomba a -19 ma reagisce nel momento più difficile: un parziale di 12-0 firmato da Moore e Cotton (il migliore di serata in casa Germani) fa accorciare gli ospiti fino a -7, lanciando un ultimo quarto tutt’altro che scritto. La Leonessa arriva a -1 rientrando pienamente nel match con Michele Vitali che si prende la squadra sulle spalle insieme al positivissimo Bryce Cotton. Persa un po’ la linfa da tre punti Varese perde anche fiducia e qualche pallone di troppo dando agli ospiti l’opportunità di vedere il traguardo di gara 3. Brescia torna avanti a 3’ dalla fine e pareggio assoluto a 44” dalla sirena (58-58). Ortner segna il piazzato del +2 a un manciata di secondi dalla sirena e sembra deciderla – come Landry in gara 2 – ma c’è della magia questa sera al PalA2A, quella che consente a Tyler Cain di realizzare il pareggio di tocco a meno di 1” dalla fine. Supplementare!

Torna una bolgia il palazzo varesino e i ragazzi di casa ci credono come nel primo tempo. Okoye schiaccia il vantaggio, poi è Brescia con Michele Vitali (14) a siglare il nuovo e decisivo solco mandando i suoi in semifinale. Onore e merito a una coraggiosa ma non cinica Varese, che per tutte e tre le gare ha spesso condotto il match, dominandolo a tratti, facendosi però sempre rimontare sul più bello non avendo la forza di portarla a casa. Gloria a Brescia, che andrà a giocare la prima semifinale della storia del club contro l’Olimpia Milano.

Il tabellino

Openjobmetis Varese-Germani Brescia 64-69

Openjobmetis Varese: Avramovic 24, Vene 8, Okoye 8, Ferrero, Larson 3, Cain 12, Ivanaj n.e., Delas, Tambone 9, Natali, Bergamaschi n.e., Dimsa. All. Caja

Germani Brescia: Moss 3, L. Vitali, B. Sacchetti 7, Landry 7, M. Vitali 14, Traini n.e., Cotton 15, Fall n.e., Mastellari n.e., Ortner 6, L. Moore 17. All. Diana

0
0