Eurosport

È morto Henry Williams: indimenticabile ex di Verona, Treviso, Roma e Napoli

È morto Henry Williams: indimenticabile ex di Verona, Treviso, Roma e Napoli
Di Eurosport

Il 14/03/2018 alle 18:36Aggiornato Il 15/03/2018 alle 13:17

L’ex cestista statunitense è scomparso a 47 anni: da diverso tempo combatteva contro dei problemi ai reni che lo avevano costretto alla dialisi a partire dal 2014: Hi-Fly resterà per sempre uno dei grandi dell’età dell’oro del basket italiano.

Se ne va una delle stelle dell’età dell’oro del basket italiano. Henry Williams - indimenticabile ex di Verona, Treviso, Roma e Napoli – è scomparso a soli 47 anni, tradito da un’insufficienza renale che dal 2014 lo aveva costretto a periodici cicli di dialisi. Aveva smesso di giocare nel 2002, dopo un’ultima stagione in LegaDue a Napoli sotto la guida di Piero Bucchi, contribuendo alla promozione dei partenopei con 19,1 punti di media in campionato.

Le pagine migliori, però, restano quelle legate al periodo trascorso tra Verona (a due riprese: 1993-1995 e 2000-01) e Treviso (1995-99). Un lasso di tempo in cui Hi-Fly fu tra i migliori giocatori del nostro campionato, arrivando a vincere campionato (1997), Supercoppa (una a Treviso nel 1997 e una a Roma nel 2000) e Coppa Saporta (1999).

Il totale? L’MVP del campionato 1996 se ne andrà dall’Italia dopo 318 partite e quasi 7000 punti segnati. Fuoco e fiamme prima di tornare a Charlotte e divenire un predicatore battista. Henry Williams era anche questo. Un giocatore ritenuto troppo piccolo di statura per sfondare in NBA, un talento incontenibile e amato da tutti gli appassionati di basket italiano.

0
0