LaPresse

Milano con cuore e la stoppata di Goudelock allo scadere: 91-90 contro uno stratosferico Shields

Milano con cuore e la stoppata di Goudelock allo scadere: 91-90 contro uno stratosferico Shields

Il 13/06/2018 alle 21:40Aggiornato Il 13/06/2018 alle 23:52

La giocata difensiva del Mini Mamba chiude il match dopo i liberi di Jerrells a 6" dal termine. Trento, indomita fino alla fine (Shields 27), cercherà di rimandare tutto a gara 7 provando ad annullare il match point dell'Olimpia. Decisivi nel successo milanese Cinciarini (15) e Kuzminskas (19).

La stoppata di Goudelock allo scadere regala gara 5 all’EA7 Emporio Armani Milano, ora avanti 3-2 nella serie. 91-90 il finale del Forum, dove l’Olimpia ha la meglio su una Trento mai doma che fino a 6" dal termine tiene la testa avanti grazie a un’altra strepitosa prova di Shavon Shields, autore di 27 punti, di cui 17 nell’ultimo quarto. Bellissimi e convulsi i minuti finali, con continui cambi di padroni: chiudono il match i liberi di Jerrells e la giocata difensiva del Mini Mamba su Sutton. Venerdì a Trento il match point per la squadra di Pianigiani.

#HankookTireMVP: Vota il migliore in campo di gara 5 di Milano-Trento 91-90

Sondaggio
8152 voti
Mindaugas Kuzminskas (Milano)
Andrea Cinciarini (Milano)
Dominique Sutton (Trento)
Dustin Hogue (Trento)

La cronaca

Nelle ultime due stagioni, entrambe andate in parità sul 2-2, la squadra col fattore campo ha sempre vinto le gare 5 e 6, vincendo poi lo scudetto. Milano vuole fare la voce grossa in casa e l’atteggiamento iniziale è più che positivo. Kuzminskas si fa notare in post basso – ruolo non suo – Cinciarini fa 6 punti e Goudelock scalda subito la mano; +6 Olimpia. Trento la conosciamo però, non è squadra che si fa intimorire da parziali e giocate avversarie. In un amen però l’Olimpia vola a +12, trascinata da Bertans (1/1 da tre e 5/5 ai liberi), per poi chiudere avanti il primo parziale 31-22. Per l’Aquila si mette in partita il protagonista della serie, Shavon Shields, che segna i primi punti e insieme a un carichissimo Beto Gomes riporta i suoi a contatto (-4), che diventa -1 a metà quarto. Goudelock sale di tono col passare dei minuti, prendendosi diverse responsabilità, ma Trento resta lì, capace di distribuire i punti a referto non consentendo che la forbice del punteggio si allarghi nuovamente. Anzi, il canestro allo scadere di Sutton da tre consente all’Aquila di chiudere il primo tempo avanti (48-50).

Video - Gutierrez inventa per Sutton che schiaccia: è di Trento l'azione più bella del primo tempo di gara 5

00:21

Il secondo tempo lo comincia meglio la squadra ospite, che dopo la rimonta ha gas e vuole giocarsi le proprie carte per provare a strappare il fattore campo; +6 Trento. Cinciarini tira fuori tutto il suo cuore da capitano e dà la scossa: canestro da due, assist a Kuzminskas che poi ne fa altri due e Olimpia di nuovo avanti (+1). L’inerzia ora si ribalta e Milano, che trova anche la spinta del suo pubblico, spinge sull’acceleratore. Kuzminskas (14 fin qui) è finalmente un fattore in questa serie ma è capitan Cinciarini a condurre i suoi al nuovo +4, immediatamente ridotto dalla tripla di un Silins fin qui assente. L’Olimpia, alla quale è mancato fin qui l’apporto di Micov – insieme a Goudelock il migliore fin qui nella serie – proprio con un canestro del serbo chiude il terzo quarto avanti di 5 (71-66). Ultimo quarto decisivo, per partita e forse serie. Trento non molla un centimetro nonostante Shields sia costretto in panchina per via del 4° fallo. Alti e bassi continuano: +8 Milano col canestro di Jerrells, a cui risponde Shields – rientrato in campo – con la tripla (80-75). Rimbalzo e canestro di un indiavolato Cinciarini, ma Shields segna un’altra tripla e fa -2 per i suoi. Ultimi 2’ di battaglia vera. EA7 a +4, con Gudaitis, finalmente servito in post basso, che trema in lunetta e dà solo il +5 ai suoi (85-80). Gutierrez cattura un rimbalzo fondamentale sul -4 a 1’19” dalla sirena e Shields segna un altro canestro allucinante dalla lunga distanza per il nuovo -1, prima di siglare il pareggio agli 87 a 45” dalla fine. Gara pazzesca, vale tutto. Se la Dolomiti Energia ha Shields, l’Olimpia ha Goudelock che si inventa un contro-canestro altrettanto incredibile rimettendo avanti i suoi (89-87). Non è ancora finita e c’è ancora Shields in campo. La palla arriva proprio a lui (17 punti negli ultimi 10’) che si inventa un’altra tripla contro una più che dignitosa difesa di Jerrells (+1 Trento). Negli ultimi 6” il quinto fallo dell’asso americano di Trento decide di fatto la gara. I liberi di Jerrells danno il +1 a Milano e sull’azione successiva Goudelock stoppa Sutton lanciato a canestro. Finisce 91-90 e l’EA7 porta la serie sul 3-2, ma applausi scrosciati a Trento e Shavon Shields, che chiude con 27 punti e un pianto disperato a fine gara.

Video - Pazzesco Goudelock: la sua stoppata chiude gara 5

00:52

Il tabellino

Dolomiti Energia Trentino-EA7 Emporio Armani Milano 91-90

Dolomiti Energia Trentino: Silins 6, Gomes 12, Forray 4, Shields 27, Sutton 15, Hogue 14, Franke 3, Gutierrez 9, Lechthaler, Lovisotto n.e., Musimeci n.e. All. Buscaglia

EA7 Emporio Armani Milano: Micov 4, Cinciarini 15, Gudaitis 19, Goudelock 16, Jerrells 8, Bertans 8, Kuzminskas 19, Abass, Cusin n.e., Bortolani n.e. Pascolo, Tarczewski 2. All. Pianigiani

Video - Highlights: gara 5 EA7 Emporio Armani Milano-Dolomiti Energia Trentino 91-90

03:49
0
0