LaPresse

Brescia stende Venezia, Sassari batte Cantù a domicilio e vola alle Final Eight di Coppa Italia

Brescia stende Venezia, Sassari batte Cantù a domicilio e vola alle Final Eight di Coppa Italia
Di Eurosport

Il 12/01/2019 alle 22:53Aggiornato Il 12/01/2019 alle 23:16

La Germani la spunta in volata 72-70 sull'Umana Reyer mentre a Desio il Banco di Sardegna si impone 97-88 contro l'Acqua S.Bernardo cui non bastano i 31 punti di Tony Mitchell.

Germani Brescia – Umana Reyer Venezia 72-70

Brescia trova una vittoria importantissima contro Venezia (72-70), la sesta in Serie A, scacciando alcuni fantasmi di un periodo assai teso per l’ambiente biancoblu. Partita a due facce caratterizzata da palle perse ed errori dalla lunetta, che la Leonessa ha il merito di strappare con un graffio letale nell’ultimo quarto. Ottimo primo quarto della Germani, che riesce a portarsi anche a +9 grazie alla difesa dura e al contropiede. Venezia ha un Daye caldissimo (8 punti nei primi 8 minuti) e, complice l’inutile fallo tecnico di Hamilton nel finale, la Reyer chiude a -5 i primi 10’. Cambia la musica nel secondo periodo, con il parziale di 0-9 Reyer che vale il sorpasso e il +6 per la squadra di De Raffaele. Le palle perse della Germani aumentano notevolmente in questo quarto e il rendimento dei padroni di casa ne risente con Venezia che arriva a un parziale di 0-16. Ospiti che tengono la testa avanti fino all’intervallo, chiudendo 34-42.

Hamilton decide che deve provare a risolverla da solo: esagera, come spesso gli capita, ma nel terzo quarto produce un bel parziale (14-6) per i suoi, che vale il pareggio a quota 48. La Reyer sembra smarrirsi e le palle perse diventano ora il problema degli ospiti; ma la Germani paga i ben 13 errori dalla lunetta (nei primi tre quarti). Diventa un match punto a punto, con Cunningham e Beverly a prendersi sulle spalle la Leonessa e tenerla avanti al termine della frazione: 56-55. Battaglia nell’ultimo quarto, con Brescia che prende 3 punti di vantaggio, immediatamente ricuciti da Stone. La Germani spinge sull’acceleratore raggiugendo il massimo vantaggio (68-59). Ultimi 3 minuti per cuori forti: Watt e Stone riportano gli ospiti a -2 e il match è ancora apertissimo dopo un parziale Reyer di 0-7. Cunningham e Zerini segnano e Brescia ha più di un possesso di margine a poco più di un minuto dalla fine. Storie tese tra Watt e Cunningham, antisportivo per entrambi che si elide e quinto fallo per Watt che lascia il match. Brescia deve difendere 2 punti di vantaggio con 20 secondi da giocare. Pessima la scelta di Cunningham al tiro e rimbalzo che premia ancora la Germani con un altro possesso offensivo, con 7 secondi alla sirena. Ultimo possesso agli ospiti, va Stone su cui forse c’è un fallo di Cunningham, il tempo scade ma il giocatore della Reyer reclama per il contatto. Gli arbitri valutano all’istant replay e decidono che ci sono altri 2 decimi da giocare con rimessa dal fondo per Venezia. Finisce 72-70, Brescia torna al successo.

Video - Highlights: Germani Brescia-Umana Reyer Venezia 72-70

03:41

Acqua S.Bernardo Cantù-Banco di Sardegna Sassari 88-97

Eccellente momento della Dinamo Sassari che vince a Desio contro Cantù, centra la quarta vittoria di fila e strappa il pass per le Final Eight di Coppa Italia di Firenze. Va ko l'Acqua S.Bernardo dopo due successi in fila: pesa l'assenza del capitano Ike Udanoh, costretto al forfait per una brutta reazione di orticaria. Il match è equilibrato in avvio, con il Banco di Sardegna che prova l'allungo con Thomas e Polonara, poi alla prima pausa è 31-23 per gli ospiti col canestro di Spissu a fil di sirena. Nel secondo periodo Cooley fa +10, poi arriva la reazione di Cantù che, guidata da Gaines e Jefferson, addirittura sorpassa sul 45-44: all'intervallo è +1 per gli ospiti.

Nella ripresa è un continuo botta e risposta, Bamforth e Mitchell si scambiano canestri, l'ex Trento mette la bomba e poi il canestro con fallo del +2, ma la Dinamo non molla e chiude il terzo periodo sul 69-65 grazie alle triple di Smith e alle due di Polonara. Nel quarto periodo prosegue la battaglia, il solito Mitchell riporta sotto l'Acqua S.Bernardo, poi è Jefferson a impattare sul 79-79: nel finale però le energie scarseggiano, i padroni di casa perdono Gaines e Blakes per 5 falli e Sassari ha strada spianata. E' di Bamforth la tripla decisiva dell'89-85, poi Thomas sigilla il risultato: a Desio il finale è 97-88 per la squadra di Enzo Esposito. Ai padroni di casa non bastano i 31 punti di un ispirato Tony Mitchell e i 24 di Davon Jefferson; la Dinamo ha cinque uomini in doppia cifra, i migliori sono Bamforth con 24 punti, 9 rimbalzi e 8 falli subiti, e Thomas, 20.

Video - Highlights: Acqua S.Bernardo Cantù-Banco di Sardegna Sassari 88-97

03:47

Video - Run'n'Gun: Varese, Atene, Madrid... Quali sono le città dove una maglia fa tremare i campioni?

14:59
0
0