From Official Website

Con Cooley, McGee, Spissu e tanto orgoglio Sassari forza gara-7. A Venezia non basta Watt

Con Cooley, McGee, Spissu e tanto orgoglio Sassari forza gara-7. A Venezia non basta Watt

Il 20/06/2019 alle 22:42Aggiornato Il 20/06/2019 alle 23:01

Venezia comanda per tutto il 1° tempo, grazie soprattutto alle triple di Bramos. Nel 3° quarto però la svolta: Sassari è perfetta, trovando in Cooley e McGee i giocatori chiave per ribaltare l'inerzia e affrontare al meglio gli ultimi 10' di gioco. Nell'ultimo quarto Spissu trova triple fondamentali, ma è ancora Cooley a sigillare il successo dominando nel pitturato avversario.

Eurosport Player: Segui l’evento LIVE

Guarda Eurosport

Banco di Sardegna Sassari - Umana Reyer Venezia 87 - 77

Il Banco di Sardegna non muore mai, fa valere il fattore PalaSerradimigni e conquista il successo che allunga la Finale Scudetto fino a Gara-7, in programma sabato 22 giugno al Taliercio (ore 20:45). Prima metà di gara che vive soprattutto sul duello personale tra Thomas e Bramos: il primo realizza 15 punti col 50% al tiro e, insieme a un Cooley ritrovato nel 2° quarto, tiene a contatto i padroni di casa; il secondo piazza un 3/6 da 3 che è buona parte del 39% da oltre l’arco grazie a cui l’Umana Reyer chiude in vantaggio i primi 20’ di gioco (34-40). Il 3° quarto è però pura perfezione da parte del Banco di Sardegna, che segna tantissimo (29-17 il parziale), non spreca nemmeno un possesso e trova in McGee e Cooley i 2 go-to-guys decisivi per prendere il comando delle operazioni. Nell’ultimo quarto Spissu realizza triple fondamentali, ma è ancora Cooley a certificare il successo dei biancoblu e a prendersi il riconoscimento di MVP della sfida, chiudendo con una doppia-doppia da 26 e 11 rimbalzi. Grandi prove anche di Spissu (11, ma anche 4 assist e altrettanti recuperi), McGee (10) e Thomas (18 e 8 rimbalzi), quest'ultimo fondamentale nel 1° tempo. A Venezia non bastano i 17 di Watt e i 15 di Bramos.

Video - Tyrus McGee vola e schiaccia in testa a Watt. E' la giocata dell'anno!

00:56

Bramos apre subito le danze con una tripla ed è poi protagonista, con 8 punti, del break di 3-10 ospite dopo 3’ di gioco, propiziato anche dai molti rimbalzi offensivi conquistati dagli orogranata. Il Banco di Sardegna rientra a contatto grazie ai canestri di Thomas e Pierre, ma le triple continuano a fare la differenza in favore della squadra di coach De Raffaele (4/7 da 3 dopo 6’), che torna così avanti (9-16). Thomas corona un break di 8-0 Sassari con la bomba che lo porta a quota 11 a 3’ dal termine della frazione e che garantisce ai padroni di casa il loro primo vantaggio della sfida (17-16). I cambi, Cerella e Watt su tutti, ridanno però verve alle due fasi di gioco dell’Umana Reyer, che ritorna pertanto in vantaggio (19-25) al termine del 1° quarto. In apertura di 2° periodo i biancoblu ritrovano le abilità di Cooley sotto i tabelloni e le triple di Polonara, rientrando anche a -1, ma Bramos torna a martellare da oltre l’arco dei 6.75 e al 15’ il punteggio è 26-32. Ancora Cooley a mettere in crisi la difesa avversaria, caricando di falli alcuni dei lunghi orogranata, mentre Venezia fatica in attacco, trovando solo 4 canestri su azione tra 10’ e 19’ di gioco, ma rimane comunque al comando (34-40) in chiusura di 1° tempo grazie alla tripla di Haynes. McGee risponde da oltre l’arco dei 6.75 per aprire la seconda metà di gara e riportare a -2 il Banco di Sardegna (42-44), ma sono i liberi di Smith che fruttano la parità a quota 46 dopo 4’ del 3° periodo. Il gioco da 3 punti del solito Thomas vale il secondo vantaggio di serata per i biancoblu (49-48) e innesca un duello tra lo stesso Thomas e Daye, mentre Cooley ritorna a dominare sotto i tabelloni (8 nel 3° quarto) e dà il +3 ai suoi (55-52), costringendo coach De Raffaele al timeout. De Nicolao e Watt continuano a giocare pick&roll molto efficaci, ma McGee sale in cattedra anche in difesa e, insieme a Spissu e a Polonara, garantisce un buon margine a Sassari per chiudere la frazione (63-57). Il parziale di 10-0 in favore dei padroni di casa viene chiuso dal canestro di Watt, ma Carter prima lavora benissimo a rimbalzo offensivo e poi spara anche la tripla che vale il provvisorio +9 (68-59) a 8’ dal termine del match. La squadra di coach Pozzecco allunga anche sul 75-60 con la bomba di Spissu e sono proprio le triple a caratterizzare questa fase della gara, con Cerella e De Nicolao che tengono tutto aperto. Cooley ritorna però a fare la voce grossa a rimbalzo e sigilla il successo con canestri importanti. Nel tempo restante c’è spazio anche per il poster di McGee su Watt, che fa esplodere il PalaSerradimigni e suggella una grande prova del giocatore della Dinamo.

Video - Highlights, gara 6 finale: Banco di Sardegna Sassari-Umana Reyer Venezia 87-77

04:22

Il tabellino

Banco di Sardegna Sassari - Umana Reyer Venezia 87 - 77

Banco di Sardegna Sassari: Spissu 11, Smith 6, McGee 10, Carter 5, Devecchi n.e., Magro n.e., Pierre 4, Gentile , Thomas 18, Polonara 7, Diop n.e., Cooley 26. All. Pozzecco.

Umana Reyer Venezia: Haynes 10, Stone, Bramos 15, Tonut, Daye 10, De Nicolao 11, Vidmar, Biligha n.e., Giuri 3, Mazzola 3, Cerella 8, Watt 17. All. De Raffaele.

Il programma della Settimana su Eurosport Player

  • Anadolu Efes Istanbul - Fenerbahce BEKO Istanbul (Gara-7, finale Playoff TBL, venerdì 21 giugno ore 19:00)
  • Umana Reyer Venezia - Banco di Sardegna Sassari (Gara-7, finale Playoff, sabato 22 giugno ore 20:45)

Gioca a Dunkest il Fantabasket della LBA

Sida i tuoi amici, e non solo, nel Fantabasket ufficiale della LBA in partnership con Eurosport. Con Dunkest puoi creare la tua fanta squadra scegliendo tra le stelle LBA e sfidare gli utenti in base alle reali prestazioni dei giocatori!

Video - Pozzecco furia in sala stampa: "Io non piango, chi lo fa vada a fan... Spero di perdere la prossima"

04:45
0
0