LaPresse

Haynes e Cerella trascinano Venezia sull'1-0, Sassari fermata dopo 22 risultati positivi di fila

Haynes e Cerella trascinano Venezia sull'1-0, Sassari fermata dopo 22 risultati positivi di fila

Il 10/06/2019 alle 22:53Aggiornato Il 10/06/2019 alle 23:17

Successo all'ultimo respiro per la squadra di coach De Raffaele, che sfrutta gli errori degli avversari a cronometro fermo, specie nell'ultima frazione (5/14), i canestri di Haynes e le giocate di Cerella. Al Banco di Sardegna non bastano Cooley (12 e 11 rimbalzi) e un ritrovato McGee (19).

Eurosport Player: Segui l’evento LIVE

Guarda Eurosport

Umana Reyer Venezia - Banco di Sardegna Sassari 72 - 70

È l’Umana Reyer Venezia ad aggiudicarsi il 1° atto di questa finale scudetto 2019, battendo non senza difficoltà un Banco di Sardegna Sassari che ha molto da recriminare per i troppi liberi sbagliati e per aver dilapidato un vantaggio che, nel corso del match, ha toccato anche le 13 lunghezze. Protagonisti del successo orogranata sono Haynes (15, ma 9 nel 4° periodo), Watt (14) e Tonut (11); ai biancoblu di coach Pozzecco non bastano la doppia-doppia di Cooley (12 e 11 rimbalzi) e i 19 di McGee, perché pesano molto gli 11 errori (su 29 tentativi) a cronometro fermo.

Video - Pierre e l'invenzione della serata: canestro in tuffo con fallo

00:45

Le due formazioni cominciano la sfida in modo contratto, specialmente in fase offensiva: i padroni di casa sbagliano molto al tiro (2/11) fino a metà 1° quarto, ma lavorano bene a rimbalzo offensivo, specie con gli esterni, e rimangono così a contatto nonostante le giocate di Cooley nel pitturato (5-6). Gli ingressi di Daye e di Tonut, inizialmente tenuti in panchina da coach De Raffaele, spostano decisamente gli equilibri e consentono agli orogranata di allungare, nonostante i 5 punti in fila di McGee, sul 18-14 con cui si chiudono i primi 10’, al netto di percentuali al tiro non certo esaltanti ((6/19 per Venezia, 5/15 per Sassari). Il Banco di Sardegna inaugura il 2° periodo con un break di 2-7, sfruttando soprattutto un McGee ritrovato e il solito Thomas, ed è proprio quest’ultimo, autore di 7 punti tra 10’ e 14’, a costringere la panchina dell’Umana Reyer a ricorrere al timeout sul 22-25 in favore dei biancoblu. Sassari subisce l’aggressività difensiva degli avversari e, complice il fallo tecnico fischiato a coach Pozzecco e qualche persa di troppo, dilapida il minimo vantaggio, consentendo così a De Nicolao di impattare a quota 29 quando mancano 2’ alla fine del 1° tempo. Le difficoltà degli orogranata sono testimoniate soprattutto dallo 0 di valutazione di squadra del 2° quarto, mentre McGee (11 a metà match) e Cooley permettono agli ospiti di trovare un break di 0-8 che vale anche il +8 (29-37) con cui andare all’intervallo lungo. In apertura di ripresa Sassari trova il +12 (29-41), sfruttando soprattutto le doti fisiche della coppia Cooley-Thomas, ma i padroni di casa rispondono quantomeno coi canestri di Bramos e Mazzola. Haynes prova a dare la scossa con 5 punti consecutivi, ma l’Umana Reyer sbaglia troppo a cronometro fermo (13/21 al 30’); ciononostante Tonut e Watt propiziano un parziale importante, che permette alla formazione di coach De Raffaele di rientrare completamente in partita e di chiudere in vantaggio a fine 3° quarto (54-52) grazie a un sontuoso Daye. McGee ne piazza 7 in fila per dare il via all’ultima frazione, riportando così il Banco di Sardegna in vantaggio (55-59) a 7’ dal termine; Haynes trova ritmo e fiducia al tiro proprio nel momento di maggior difficoltà di Venezia e rimette la partita in parità a quota 60 a metà frazione. Sassari sbaglia moltissimo dalla lunetta, mentre Haynes piazza la bomba del provvisorio +5 (68-63) orogranata a 3’ dal termine. Gentile sceglie il momento migliore per trovare i suoi primi canestri su azione, piazzando 5 punti consecutivi e rimettendo il match in parità (68-68) a 90’’ dalla sirena; Stone fa lo stesso e piazza la bomba del nuovo +3 quando mancano 46’’, mentre gli ospiti sbagliano 2 volte in fila il potenziale canestro del pareggio.

Video - Highlights, gara 1 finale: Umana Reyer Venezia-Banco di Sardegna Sassari 72-70

04:02

Il tabellino

Umana Reyer Venezia - Banco di Sardegna Sassari 72 - 70

Umana Reyer Venezia: Haynes 15, Stone 3, Bramos 8, Tonut 11, Daye 8, De Nicolao 6, Vidmar 1, Biligha n.e., Giuri, Mazzola 3, Cerella 3, Watt 14. All. De Raffaele

Banco di Sardegna Sassari: Spissu, Smith 3, McGee 19, Carter 7, Devecchi n.e., Magro n.e., Pierre 4, Gentile 6, Thomas 13, Polonara 6, Diop n.e., Cooley 12. All. Pozzecco,

Il programma della Settimana su Eurosport Player

  • Umana Reyer Venezia - Banco di Sardegna Sassari (Gara-2, finale Playoff, mercoledì 12 giugno ore 20:45)
  • Banco di Sardegna Sassari - Umana Reyer Venezia (Gara-3, finale Playoff, venerdì 14 giugno ore 20:45)
  • Banco di Sardegna Sassari - Umana Reyer Venezia (Gara-4, finale Playoff, domenica 16 giugno ore 20:45)

Gioca a Dunkest il Fantabasket della LBA

Sida i tuoi amici, e non solo, nel Fantabasket ufficiale della LBA in partnership con Eurosport. Con Dunkest puoi creare la tua fanta squadra scegliendo tra le stelle LBA e sfidare gli utenti in base alle reali prestazioni dei giocatori!

Video - Tripla senza senso di Austin Daye, che tiene in partita Venezia

00:43
0
0