LaPresse

Venezia passa a Sassari ed è imbattuta, Craft stende Brescia e regala la prima vittoria a Trento

Venezia passa a Sassari ed è imbattuta, Craft stende Brescia e regala la prima vittoria a Trento
Di Eurosport

Il 10/11/2018 alle 22:34Aggiornato Il 10/11/2018 alle 23:04

Sesta vittoria in sei gare per l'Umana Reyer che si impone 86-83 sul campo del Banco di Sardegna mentre la Dolomiti Energia conquista il primo successo in campionato grazie al successo su Brescia, 76-75, firmato dal playmaker americano tornato in settimana all'Aquila.

Eurosport Player: Segui l’evento LIVE

Guarda Eurosport

Dolomiti Energia Trentino-Germani Basket Brescia 76-75

La BLM Group Arena di Trento può finalmente esultare: primo successo in campionato per la Dolomiti Energia che supera una coriacea Brescia 76-75 dopo un finale al cardiopalma, grazie al nuovo/vecchio arrivato, Aaron Craft. L'Aquila aveva tremendamente bisogno di ripartire e smuovere lo 0 dalla casella vittorie in campionato e per farlo aveva bisogno del suo figliol prodigo in regia, giocatore tra i protagonisti della stagione 2016-17, anno della prima storica finale scudetto. Il primo quarto vede primeggiare la Leonessa, che scava un piccolo solco di 6 punti e chiude avanti 19-22 al 10'. Le due triple in fila di Mian portano Trento al pari a quota 25 e il match prosegue in totale equilibrio, anche nel secondo periodo, con la Germani che chiude avanti 38-39. La ripresa è fatta di continui sorpassi e controsorpassi: la posta in palio cresce col passare dei minuti e, soprattutto per Trento, c'è la necessità di sbloccarsi in campionato per superare un periodo che l'ha vista perdere 10 gare in fila (Eurocup compresa).

E' sempre Mian a dare concretezza ai vantaggi della Dolomiti Energia, arrivata a +6 sul finale di terzo quarto, ma Brescia non molla e resta aggrappata alla gara con Abass e Mika ispirati, Laquintana che dalla panchina dà un importante contributo e Allen che con due triple chiude il parziale di 8-0 che rimanda Brescia avanti di 2 a fine terzo parziale (56-58). Leonessa che graffia ancora con Allen dal perimetro e tiene la testa avanti anche nell'ultimo quarto, ma c'è la solita risposta firmata Mian (15 punti con 5/9 da tre) che tiene in linea di galleggiamento i suoi, avanti a 1'39" dalla fine grazie alla bomba di Gomes. Tesissimi gli ultimi giri di lancette: Brescia avanti con i liberi di Moss e Sacchetti (72-75), Craft accorcia a -1 a 30" dalla sirena e dopo la forzatura di Sacchetti Trento ha la palla della vittoria. Tira proprio Craft, canestro e +1 a 2" dal termine. Pazzesco finale, con il protagonista più atteso a vincere la gara (11 punti in 28 minuti per l'americano ex Buducnost) e Dolomiti che porta a casa il primo successo in Serie A.

Video - Ritorno col botto per Craft: canestro decisivo e prima vittoria per la Dolomiti Energia Trentino

00:40

Video - Highlights: Dolomiti Energia Trentino-Germani Brescia 76-75

04:24

Banco di Sardegna Sassari-Umana Reyer Venezia 83-86

L'Umana Reyer non conosce la sconfitta, vince anche al PalaSerradimigni contro il Banco di Sardegna Sassari e resta imbattuta in vetta alla classifica con un record di 6-0, mai centrato prima nella sua storia. L'inizia di gara non è semplice per gli orogranata che sparano a salve da tre (3 su 13) e devono rincorrere la Dinamo che, grazie Petteway e Cooley, chiude il primo periodo avanti nettamente 23-11. Con l'ingresso di Tonut, Giuri e Biligha la Reyer ha una scossa e rimonta fino al -3 (28-25) ma Sassari replica con Polonara e Bamforth e così all'intervallo è il Banco di Sardegna a comandare sul 40-33 con un eccellente 14 su 20 da due. Nella ripresa torna in campo un'altra Venezia: Austin Daye piazza due bombe in fila per la parità sul 50-50, poi è Haynes a firmare il missile del sorpasso. Da lì è una sfida punto a punto ma l'inerzia è dell'Umana Reyer che chiude il terzo periodo a +2 e in avvio di quarto quarto vola fino a +7 (69-62) con una tripla dello specialista Bramos.

Sul -8 Sassari ha un sussulto e torna a -3 grazie a Thomas ma Daye e Watt riportano avanti Venezia, poi Bramos mette la bomba dell'84-77 a 38" dalla fine che sembra chiudere la partita. Sembra, perchè Bamforth risponde con due missili e Sassari è a -1. La gara si riapre a sorpresa, Haynes mette i liberi del +3, poi Venezia non commette fallo e concede l'ultima chance per il pareggio a Jaime Smith ma il tiro dell'ex Cantù non vede nemmeno il ferro e così sono i lagunari a festeggiare. La Reyer si gode i 21 punti di un grande Austin Daye, Haynes ne aggiunge 15 e Tonut chiude a 13, 11 dei quali nel primo tempo. Alla Dinamo non bastano cinque uomini in doppia cifra: spiccano i 16 di Petteway e i 15 di Polonara e Bamforth.

Video - Highlights: Banco di Sardegna Sassari-Umana Reyer Venezia 83-86

03:39
0
0