Imago

Seconda vittoria in fila per la Virtus Roma: espugnata Pistoia 81-67 nell'anticipo del sabato

Seconda vittoria in fila per la Virtus Roma: espugnata Pistoia 81-67 nell'anticipo del sabato

Il 12/10/2019 alle 22:16Aggiornato Il 15/10/2019 alle 20:01

La Virtus Roma infila la seconda vittoria stagionale passando sul parquet della OriOra Pistoia per 81-67 nell'anticipo del sabato sera della quarta giornata di Serie A. Davon Jefferson segna 16 punti con 6 rimbalzi, seguito dai 13 a testa per Jerome Dyson e Amar Alibegovic. Per Pistoia, ancora senza successi in stagione, non bastano i 18 di Angus Brandt.

Dopo aver sgambettato la Vanoli Cremona, la Virtus Roma prosegue il momento positivo centrando la seconda vittoria consecutiva, un preziosissimo successo esterno per 81-67 sul campo della OriOra Pistoia, una delle dirette avversarie per la lotta salvezza. In parallelo, si acuisce la crisi della formazione di coach Michele Carrea, giunta al quarto ko consecutivo e ancora inchiodata sul fondo della classifica in attesa dei risultati di Pesaro e Trieste, compagne a quota zero.

Eppure, è proprio Pistoia ad approcciare la partita nel modo migliore con un parziale fulmineo di 10-0 che sembra indirizzare l'inerzia su binari ben differenti da quelli del risultato finale. La fiammata, però, si esaurisce con la stessa velocità: riorganizzata la fase difensiva e innescate le ricezioni in post-basso di Davon Jefferson, Roma ricuce il parziale, chiude a +3 al primo mini-riposo e a +6 all'intervallo lungo (35-41). La ripresa scivola rapidamente su sponda romana, anche per demerito di una Pistoia che, ai noti problemi di produttività offensiva, aggiunge anche una fase difensiva non all'altezza della serata e all'importanza della posta in palio. La Virtus sfrutta gli errori avversari e vola via alternando i protagonisti: oltre al citato Jefferson, a referto con 16 punti, si mettono in evidenza Amar Alibegovic (13 punti, 7 rimbalzi e tanta fisicità anche nella propria metacampo) e Tomas Kyzlink, autore di 12 punti con due triple e 8 rimbalzi in 35 minuti. Più cheto Jerome Dyson, match-winner contro Cremona, cui basta una serata di ordinaria amministrazione da 13 punti, 3 assist ma anche 5 palle perse.

Toccato il +18 in un clima surreale, Roma rallenta con qualche attimo d'anticipo permettendo un mini-parziale di 8-0 che vede Pistoia rientrare sul -10, ma il cronometro è ormai tiranno: per la OriOra non bastano i 18 punti di un Angus Brandt che dimostra buona efficacia in post-basso con i movimenti in svitamento e gancio, i 17 di Justin Johnson e i 13 di un Terran Petteway molto nervoso e tendente a deragliare (4/11 dal campo e 3 palle perse). Con Jean Salumu assente per problemi alla schiena, è quasi nullo l'apporto della panchina, con soli 6 punti dalla coppia Wheatle-Della Rosa.

Video - Highlights: OriOra Pistoia-Virtus Roma 67-81

06:22

Il tabellino

  • Pistoia: Petteway 13, Brandt 18, Della Rosa 4, Dowdell 13, Johnson 17; Wheatle 2, Landi, D'Ercole. N.e.: Quarisa, Mati. All.: Carrea.
  • Roma: Dyson 13, Jefferson 16, Kyzlink 12, Buford 10, Alibegovic 13; Baldasso 10, Farley, Moore 3, Pini 4. N.e.: Spinosa, Rullo, Cusenza. All.: Bucchi.

Video - Il grande basket torna su Eurosport: Serie A, Eurolega, Eurocup e Champions League

00:30
0
0