Getty Images

Pozzecco: "Restare a casa? È come difendere nel basket, dà un vantaggio. Bisogna farlo"

Pozzecco: "Restare a casa? È come difendere nel basket, dà un vantaggio. Bisogna farlo"

Il 26/03/2020 alle 10:47Aggiornato Il 26/03/2020 alle 11:05

Il Coach della Dinamo Sassari parla della situazione del Covid-19, in un momento in cui proprio la città di Sassari è uno dei focolai della Sardegna e lo stesso Banco è in isolamento dopo la trasferta a Burgos in Champions League.

L’emergenza coronavirus vista da Gianmarco Pozzecco, coach del Banco di Sardegna Sassari che era stato uno dei primi a dire di fermare il campionato di Serie A per la sicurezza di giocatori e addetti ai lavori. Oggi, dopo circa un paio di settimane, Poz torna a parlare all’Unione Sarda sul Covid-19 e sulla possibile ripresa del campionato.

" Questo male mi auguro ci faccia andare in una direzione migliore, dove apprezzare anche di più quel contatto umano che la tecnologia stava sfumando"

E sulla ripresa di allenamenti, e poi campionati, il Poz non sembra essere così fiducioso...

" A oggi mi sembra utopia riprendere. Se ci fosse un campus si potrebbe fare, tutti in una struttura chiusa, in un appartamentino a due passi dal palazzetto, ma così non è possibile entrare e uscire, ci sarebbero comunque dei rischi. I ragazzi si allenano a casa da soli. È chiaro che hanno grande voglia di giocare a pallacanestro, ma a oggi non è fattibile"

Video - Pozzecco, vittoria e dedica: "Meneghin viene prima di tutti, anche di mia mamma"

00:52

Il coach della Dinamo parla anche del rispetto delle regole stilate dai Decreti del Presidente del Consiglio e si affida a quello che ormai è più che un hashtag #iorestoacasa

" È come nel basket: difendere forte costa sacrificio ma ti dà un vantaggio in partita. E lo fai anche se magari prima il compagno non ti ha passato la palla. Stare a casa ci dà un vantaggio sul coronavirus. Ognuno di noi può scendere in campo in senso figurato, può dare una mano per vincere, andando oltre gli errori fatti da questo o quello, ragionando come una squadra"

Ragioniamo come squadra, restiamo a casa e quando finalmente si potrà tornare a palazzo, sarà una festa per tutti gli amanti del basket.

Video - Face2Face con Pozzecco: "Mi butterei nel fuoco per i miei giocatori. Dico sempre quello che penso"

08:32