LaPresse

Zandalasini al Fenerbahce: l'azzurra ora in WNBA, giocherà in Turchia per vincere l'Eurolega

Zandalasini al Fenerbahce: l'azzurra ora in WNBA, giocherà in Turchia per vincere l'Eurolega

Il 04/07/2018 alle 17:17Aggiornato Il 04/07/2018 alle 17:29

Cecilia Zandalasini, non è più la grande promessa del basket italiano ma a suon di prestazioni e canestri, è diventata la certezza della palla a spicchi azzurra. Dopo l'addio al Famila Schio, Zandalasini si è accasata al Fenerbahce (stesso club di Giorgia Sottana, e di Melli e Datome tra gli uomini), una delle squadre più forti d'Europa a caccia della Women Euroleague.

È arrivata l’ufficialità di una notizia già nell’aria da tempo: Cecilia Zandalasini ha firmato un biennale col Fenerbahce. A Istanbul, raggiunge l’ex compagna del Famila Schio Giorgia Sottana, che già dalla scorsa stagione si era accasata in Turchia, alla corte di Valérie Garnier.

Zandalalasini che aveva salutato il Famila dopo il nono scudetto orange, conquistato in finale contro la Passalacqua Ragusa, sta disputando la sua seconda stagione WNBA con le Minnesota Lynx.

Lo scorso anno, dopo il fantastico Europeo che l’aveva vista tra le migliori marcatrici e nel miglior quintetto della competizione, aveva ricevuto la chiamata oltreoceano dalla squadra che poco dopo si sarebbe laureata campione a stelle e strisce. Zandalasini si era aggregata alla compagine di Cheryl Reeve il 28 agosto, per le ultime 3 partite della sua stagione da rookie. Ha debuttato due giorni dopo, diventando la quinta giocatrice più giovane a esordire in WNBA.

Nonostante questo, nella scorsa stagione aleggiavano dubbi e perplessità da parte di alcuni “addetti ai lavori” di fronte a una Zandalasini con l’anello in tasca, 18’ nelle gambe e “soli” 2 punti a referto. Quest’anno, però, non si può non parlare di un rendimento in positivo da parte dell’azzurra.

In questa stagione, Cecilia ha già giocato 13 partite (su 17) con una media di 5.5 punti in 14.3’ medi in campo. Esplosività, forza e freschezza disegnate sul parquet dalla classe 1996. Vedere per credere. (In questa azione, Minnesota-Seattle, Zandalasini fa saltare Breanna Stewart, Rookie of the Year 2016)

Cifre, azioni, parole e musica che non possono non soddisfare gli amanti della palla a spicchi, numeri che di certo non hanno lasciato indifferenti i dirigenti del Fenerbahce che hanno fortemente voluto la stella azzurra, battendo anche la concorrenza di Ekaterinburg.

In Tuchia, Zandalasini non giocherà solamente per confermare il titolo nazionale che le sue compagne sono riuscite a vincere quest’anno. Il Fenerbahce, forte non solo di Sottana ma anche di Kelsey Plum, Kia Vaughn, Birsel Vardarli, Aerial Powers e Ana Dabovic giocherà per vincere l’Eurolega. Certo, il mercato potrebbe ancora cambiare la formazione turca ma l’obiettivo principale resterà l’Europa e una giocatrice come Zandalasini, potrebbe essere la chiave di volta per alzare la coppa.

0
0