Getty Images

Roeiseland oro nella sprint mondiale, podio a sorpresa con Dunklee e Charvatova

Roeiseland oro nella sprint mondiale, podio a sorpresa con Dunklee e Charvatova

Il 14/02/2020 alle 16:53Aggiornato Il 14/02/2020 alle 17:20

Dal nostro partner OAsport.it

La norvegese Marte Olsbu Røiseland è la nuova Campionessa del Mondo della sprint, dopo il successo ottenuto oggi ai Mondiali di Anterselva 2020 nonostante un errore, davanti all’americana Susan Dunklee (0) a 7″ e alla ceca Lucie Charvatova, terza a 21″ con un errore e al primo sorprendente podio della carriera. La top 3 alla fine è quella che non ti aspetti, anche se forse la favorita numero uno poteva essere proprio quella che ha poi alzato le braccia al cielo. L’americana bissa l’argento conquistato nella mass start di Hochfilzen 2017, mentre per la ceca si tratta di un vero e proprio exploit, soprattutto visto lo zero trovato in piedi nel momento più importante.

Video - Ad Anterselva è sempre festa Norvegia: Roeiseland vince la sprint, Vittozzi sesta davanti a Wierer

02:45

L'ordine d'arrivo

Marte OLSBU ROEISELAND (NOR) 1 21:13.1
Susan DUNKLEE (USA) 0 +6.8
Lucie CHARVATOVA (CZE) 1 +21.3
Olena PIDHRUSHNA (UKR) 1 +25.6
Denise HERMANN (GER) 3 +30.5
Lisa VITTOZZI (ITA) 2 +37.6
Dorothea WIERER (ITA) 2 +39.0
Franziska PREUSS (GER) 2 +40.8
Ivona FIALKOVA (SVK) 1 +44.2
Aita GASPARIN (SUI) 0 +44.4

Si tratta della prima medaglia iridata per la ventinovenne di Lillehammer che ha saltato la tappa di Annecy, ricevendo una miriade di critiche, ma alla fine ha avuto ragione lei conquistando di prepotenza l’oro al termine di una gara pazza sotto tutti i punti di vista, con Lisa Vittozzi e Dorothea Wierer classificatesi sesta e settima con un paio di bersagli mancati a testa. Gara abbastanza speculare quella delle due azzurre, che hanno tenuto il medesimo passo commettendo gli stessi errori di ieri, ovvero due a terra per la sappadina e una per serie per l’altoatesina. La prestazione sembrava abbastanza sottotono ma alla fine il gran passo nel finale e i tantissimi errori delle avversarie con un vento molto beffardo e a raffiche ha reso la posizione finale più che dignitosa. Lontane dalle migliori le altre due italiane in gara: Federica Sanfilippo chiude 45esima con 3 errori, Michela Carrara è 67esima (anche lei mancando tre bersagli).

Video - Vittozzi: "Ho lavorato molto per essere qui, nessuno mi fermerà"

04:16

In particolare le debacle di Hanna Öberg (3 bersagli mancati, 13° a 48″) e soprattutto Tiril Eckhoff (6 errori e qualificata in extremis per domenica con il 59esimo tempo a 2’08”) rendono questa sprint oltremodo positiva per l’altoatesina in ottica classifica di Coppa del Mondo, oltre che naturalmente per l’inseguimento dove sia lei che la connazionale Lisa partiranno in ottima posizione per bissare l’impresa della passata stagione. Grazie a questo risultato Wierer torna leader della classifica generale, con 21 punti di vantaggio su Eckhoff. Nel medagliere, invece, la Norvegia è già in fuga: due ori in due gare dopo la staffetta mista di ieri, Stati Uniti e Italia seguono con un argento mentre la Repubblica Ceca bissa il bronzo della gara d'apertura.

Video - "Poligono 360" speciale Anterselva: basta chiacchiere, il mondiale in casa è l'occasione della vita

03:36