Imago

La favola si ripete: il bob giamaicano femminile si qualifica per la prima volta alle Olimpiadi

La favola si ripete: il bob giamaicano femminile si qualifica per la prima volta alle Olimpiadi

Il 16/01/2018 alle 11:21Aggiornato Il 16/01/2018 alle 15:15

30 anni dopo il debutto della formazione giamaicana di bob alle Olimpiadi di Seul 1988, la nazione caraibica festeggia la qualificazione della squadra femminile alla prossima edizione di PyeongChang.

Dopo 30 anni la storia si ripete: dalla spedizione del bob giamaicano a Calgary 1988 nacque addirittura un film (Cool runnings - Quattro sotto zero), ora il paese caraibico festeggia di nuovo. Se l'avventura al maschile, dopo l'assenza a Torino 2006 e Vancouver 2010, è ripresa a Sochi 2014, ora ad ottenere la prima storica qualificazione è la formazione femminile. La pilota Jazmine Fenlator-Victorian, statunitense che ora compete per la Giamaica, e la coppia Carrie Russell - Audra Segree. Sia Russel che Segree sono state precedentemente due sprinter su pista e la prima ha contribuito alla vittoria di una medaglia d'oro per la staffetta giamaicana nel 2013 ai Mondiali di Atletica.

" È uno dei momenti più felici della mia vita, mai avrei pensato di poter diventare una atleta di bob [Carrie Russell]"
0
0