Imago

Addio a Benjamin Massing: si è spento a 55 anni uno degli eroi del Camerun di Italia '90

Addio a Benjamin Massing: si è spento a 55 anni uno degli eroi del Camerun di Italia '90

Il 11/12/2017 alle 17:07Aggiornato Il 11/12/2017 alle 17:28

L'ex-difensore del Camerun di Italia '90 è morto a 55 anni nella sua casa di Edea: è ricordato per quella durissima entrata su Caniggia che gli costò il rosso nella partita vinta contro l'Argentina.

Il calcio camerunese piange la prematura scomparsa di Benjamin Massing, ex-difensore della nazionale dei Leoni Indomabili che prese parte alla campagna dei Mondiali di Italia '90: Massing è morto all'età di 55 anni nella sua casa di Edea. Patrick Mboma, ex-compagno di squadra in nazionale, è stato uno dei primi giocatori a rendergli tributo sui social:

" Tutti abbiamo i nostri eroi. E' brutto svegliarsi e sapere che uno di questi non c'è più. Un leone non muore mai, ma dorme! Addio, campione."

Suo malgrado, Massing è passato alla storia per quell'intervento su Claudio Caniggia ricordato come l'entrata più dura del torneo, ma non aveva altra scelta se non falciare l'attaccante argentino per fermare un pericolosissimo contropiede a due minuti dalla fine dei regolamentari che avrebbe potuto seriamente minacciare l'impresa poi realizzata dal Camerun: battere l'Albiceleste nella partita d'esordio alla Coppa del Mondo.

Benjamin Massing ammonito dopo un intervento su Maradona, Camerun-Argentina, Italia '90

Benjamin Massing ammonito dopo un intervento su Maradona, Camerun-Argentina, Italia '90Getty Images

Massing, che in quella feroce scivolata perse anche uno scarpino, fu espluso e costretto a saltare le due partite successive della fase a gironi, ma quel Camerun dei miracoli arrivò fino ai quarti di finale, eliminato a testa altissima dall'Inghilterra dopo aver battuto la Colombia agli ottavi: è tuttora il miglior risultato della storia per la formazione africana.

0
0